Skip to content

Il distretto industriale di Solofra: analisi di un sistema locale territoriale e progettazione per lo sviluppo.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
54 ancora a banche locali. I dati documentano il progressivo dissolvimento di un autentico sistema creditizio locale. Le PMI meridionali -quindi anche quelle conciarie solofrane- avevano nella banca locale il loro naturale interlocutore finanziario; in conseguenza dei processi di acquisizione e fusione, i centri decisionali dell’industria bancaria sono migrati verso il Centro-Nord 6 , indebolendo, a detrimento delle PMI, quel modello di “relationship banking” che -pur essendo molto lontano dall’Hausbank renana- era capace di attenuare i tradizionali “problemi di agenzia” (adverse selection in sede di screening dei progetti di investimento, e moral hazard in sede di monitoring sull’esecuzione dei progetti finanziati). In altre parole, un notevole patrimonio di conoscenze, informazioni e relazioni, soprattutto informali, accumulato negli anni dalle banche meridionali, è andato disperso: si sta inesorabilmente passando da rapporti banca-impresa fondati anche sulla fiducia personale (relationship-banking) a rapporti più impersonali, in cui l’esibizione di solide garanzie reali è cruciale per l’ottenimento del credito (transactional-banking). L’abbassamento del contenuto informativo/conoscitivo del rapporto banca-impresa ha portato la prima istituzione ad assumere un atteggiamento più cauto/prudente verso la seconda, avvertita come “opaca”, e rispetto alla quale è, pertanto, opportuno tutelarsi anche attraverso un razionamento dell’offerta di credito (credit crunch). Beninteso: non si tratta di razionamento in senso tecnico, cioè di discriminazione praticata verso l’impresa meridionale per il solo fatto che questa afferisce ad un contesto “meno credibile”, per cui se la stessa si trasferisse al Centro-Nord, per il solo fatto di operare in un contesto mediamente “più affidabile”, avrebbe una maggiore offerta di credito. Si tratta più precisamente di “razionamento percepito”: nell’ambito di un’analisi campionaria esiste sempre una quota d’imprese che, al tasso d’interesse corrente, sarebbe disposta ad un avere un livello d’indebitamento più elevato rispetto a quello che le banche rendono possibile. Un’appendice meritano le recenti statuizioni (non ancora esecutive) del Comitato di Basilea (c.d. Accordo Basilea-2, luglio 2003), le quali premono per un netto passaggio dalla “relationship banking” (rapporto relazionale tra banca e impresa) alla “transactional banking” (rapporto transazionale tra banca e impresa), in cui il merito di credito è valutato non più sulle garanzie personali/informali ma sulla base di indicatori di scoring più oggettivi, calcolati su parametri numerico-quantitativi estratti -a mezzo di un sofisticato data base- dai bilanci aziendali degli ultimi dieci anni. Sistema dei pagamenti squilibrato. La finanza aziendale solofrana appare squilibrata anche rispetto al sistema dei pagamenti. Si registra, infatti, una generalizzata sfasatura cronologica tra debiti e crediti di funzionamento: l’impresa solofrana paga i fornitori (per lo più esteri) con lettere di credito a 30/60 giorni ed è pagata da clienti (per lo più esteri) con lo stesso strumento, il quale è però calibrato su un lasso temporale più esteso (nell’ordine di 60/90 giorni). La discrasia (che oscilla con evidenza tra i 30 ed i 6 Perciò, in letteratura, si parla di “integrazione dipendente”: “integrazione” perché il sistema finanziario del Centro-Sud si è integrata a quella del Centro-Nord; “dipendente” perché la prima ha preso a configurarsi come il “terminale esecutivo” di centri decisionali aventi sede nel Centro-Nord.
Anteprima della tesi: Il distretto industriale di Solofra: analisi di un sistema locale territoriale e progettazione per lo sviluppo., Pagina 5

Preview dalla tesi:

Il distretto industriale di Solofra: analisi di un sistema locale territoriale e progettazione per lo sviluppo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Serra
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master in Local Development
Anno: 2004
Docente/Relatore: Giuseppe Moricola
Istituito da: Stoà - Istituto di Studi per la Direzione e Gestione di Impresa (Ercolano)
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 95

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi territoriale
avellino
banca di distretto
banca- impresa
banking relationship
concia
distretto industriale
solofra
sottocapitalizzazione
sviluppo locale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi