Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Federico García Lorca: Bodas de Sangre, dal testo letterario al testo filmico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 rappresentati e all’epoca in cui la storia si svolge. In letteratura la percezione dell’apparenza sarà diretta dalle connotazioni del vocabolario utilizzato per disegnarla. La messa in scena è la stessa cosa per il cinema, il non detto perfettamente captato che indica come si devono percepire i personaggi o l’ambiente. Federico García Lorca era un profondo conoscitore della sua terra, era legato ad essa in tutte le sue emozioni. La stessa terra, i luoghi dove ha trascorso la sua infanzia, hanno favorito la sua formazione umana e artistica. Attraverso questa profonda conoscenza dell’Andalusia, della sua gente, riusciva a descrivere perfettamente le emozioni dei suoi personaggi, la radicata immobilità degli animi verso il trasgredire le tradizioni. Allo stesso modo anche Antonio Gades e Carlos Saura sono dei conoscitori molto attenti della loro terra, della storia del proprio paese e artisticamente sono emozionati, come García Lorca, dal duende, dal gitanismo, dal flamenco e da tutto ciò che risiede nell’animo spagnolo. Molto importante è anche il punto di vista, o focalizzazione, come lo chiamava Genette 9 , per comprendere i messaggi di un’opera d’arte, cosa vuole comunicare l’autore, il regista al proprio spettatore. Ce ne sono quattro: la focalizzazione zero che è il punto di vista del narratore onnisciente; la focalizzazione interna fissa che è il punto di vista di un personaggio, la focalizzazione interna variabile che è il punto di vista successivo di vari personaggi o la focalizzazione esterna che corrisponde alla visione di un narratore esterno. Queste categorie, qui riportate in maniera molto riassuntiva, ci portano alla grande distinzione tra il punto di vista dell’autore e quello del personaggio. Queste categorie sono tradotte nel cinema con l’angolazione (la posizione dell’obiettivo in relazione al soggetto) e i 9 Gérard Genette, Figures II, Parigi, Seuil, 1969

Anteprima della Tesi di Raffaella Moroni

Anteprima della tesi: Federico García Lorca: Bodas de Sangre, dal testo letterario al testo filmico, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Raffaella Moroni Contatta »

Composta da 145 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7373 click dal 15/02/2005.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.