Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Habit Persistence e Equity Premium Puzzle: un'applicazione del modello di Campbell e cochrane al caso Europeo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 sensibilità degli stessi nelle scelte di allocazione di portafoglio. Come sarà mostrato più avanti nella descrizione analitica del modello, la variabile maggiormente influenzata è la curvatura locale della funzione di utilità. Tale curvatura è responsabile dell’allocazione delle risorse e mantiene il consumo lungo il suo sentiero di crescita. Il cosumo mantiene una bassa volatilità che viene trasferita alle serie finanziarie. Il modello è costruito intorno una variabile di stato che non è l'habit ma una grandezza costruita ad hoc che ne è direttamente influenzata: il surplus del consumo t S . Tutte le altre variabili sono funzione di quest’ultima ad eccezione del consumo che, come detto precedentemente, è ipotizzato esogeno al modello. Specificazione analitica del modello. L'economia descritta è costituita da individui identici che massimizzano la seguente funzione di utilità: ( ) ∑ ∞ = − − −− 1 1 . 1 1 t tt t XC E γ δ γ dove t X rappresenta il livello dell'habit, t C è il consumo,γ è il coefficiente di avversione al rischio e δ è il fattore di sconto soggettivo. Il modello è costruito intorno al rapporto del surplus del consumo (surplus consumption ratio) che cattura la relazione tra habit e consumo: t tt t C XC S − = tale rapporto aumenta al crescere del consumo. Un valore di 0= t S corrisponde a uno stato non particolarmente desiderabile poiché il consumo è identico all'habit; t S si avvicina ad 1 quando il consumo cresce molto rispetto all'habit. Prendendo in esame la curvatura locale della funzione di utilità, si nota come sia inversamente legata al rapporto del surplus del consumo. Infatti: tttc ttcct t SXCu XCuC γ η =−≡ ),( ),(

Anteprima della Tesi di Michele Nubile

Anteprima della tesi: Habit Persistence e Equity Premium Puzzle: un'applicazione del modello di Campbell e cochrane al caso Europeo, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Nubile Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1470 click dal 21/02/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.