Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Influenza Mediatica nella Pena di Morte

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I: “Gli Intellettuali e la Pena di Morte”. 19 dimostrato come anche in base a questo, la pena di morte è illegittima; ha parlato di processi rapidi, di certezza delle pene, di principio di legalità – come da sempre ne avevano parlato tutti i giuristi – ma ha escogitato il modo di far rientrare l’ “arbitrium plenum” del prìncipe o della società. Il Beccaria dunque, ha saputo trovare una nuova soluzione ideologica, con cui tutto si può giustificare: l’utile sociale, di cui il prìncipe è il supremo interprete.

Anteprima della Tesi di Adriana Abbamonte

Anteprima della tesi: L'Influenza Mediatica nella Pena di Morte, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Adriana Abbamonte Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12490 click dal 23/02/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.