Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La condanna dell'usura in alcune prediche di S. Bernardino da Siena, di S. Giacomo della Marca e del beato Bernardino da Feltre

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Giacomo della Marca, ed il beato Bernardino da Feltre) trapela in effetti una coscienza antica e comune, ma anche tipicamente "popolare" nei confronti della piaga feneratizia. In particolare, e significativamente, quest'ultimo aspetto si poteva manifestare più chiaramente quando nei discorsi dei predicatori si voleva soprattutto difendere i poveri dall'attività illecita dell'usuraio. In realtà questa attenzione non era rivolta solo ai "veri" poveri, quelli che avevano già diritto all'elemosina e al sostentamento diretto da parte del prossimo facoltoso (costoro, essendo poveri, avevano ben poco da portare in pegno agli usurai); ma era rivolta anche all'indigente potenziale, agli artigiani, ai contadini, ai piccoli professionisti che per impellenti difficoltà economiche potevano trovarsi nel baratro dell'indebitamento perdendo i loro beni, e soprattutto gli stessi strumenti con i quali essi lavoravano, trovandosi così costretti ad "abbandonare l'esercizio del mestiere o della professione" (5). _____________________________ (5) F. Casolini, Bernardino da Feltre. Il martello degli usurai, Milano 1939, p. 208.

Anteprima della Tesi di Mario Bellomo

Anteprima della tesi: La condanna dell'usura in alcune prediche di S. Bernardino da Siena, di S. Giacomo della Marca e del beato Bernardino da Feltre, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Mario Bellomo Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6056 click dal 23/02/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.