Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione alternativa dei rischi assicurativi: i catastrophe bonds

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 Il tasso di crescita globale delle nuove captive negli anni ’90 ha subito un rallentamento per poi riaccelerare. I motivi di detto rallentamento sembrano essere una certa saturazione del mercato USA e in Gran Bretagna, come anche i prezzi bassi nei mercati assicurativi tradizionali, fattori che sminuiscono l’attrattiva delle soluzioni captive. Gran parte delle attività captive trova origine negli Stati Uniti. Il 59% delle captive fa capo a società statunitensi, il 25% a società europee, il 3% a società canadesi ed il 13% a società di altri Paesi 8 . I Paesi europei mostrano una penetrazione di captive molto inferiore agli Stati Uniti. Ciò suggerisce che vi è ancora un considerevole potenziale di crescita in Europa. Si prevede infatti che le società europee ed asiatiche aumenteranno il proprio ricorso alle captive grazie ad un maggiore livello di sofisticazione nel risk management, di un miglioramento delle tecniche di autoassicurazione nonché di un aumento della gamma di domicili per le captive. Le Bermuda rappresentano la location numero uno, sia che si prenda come punto di riferimento il numero delle captive (1455) che il volume premi (USD 12 miliardi). Stati Uniti e isole Guernsey seguono nella classifica per volume premi con rispettivamente USD 8 miliardi e USD 4 miliardi, mentre le isole Cayman sono al secondo posto per numero di captive (576). Il mercato delle captive delle Cayman ha osservato uno slancio della domanda nella prima metà del 2002 con 37 nuove autorizzazioni all'esercizio dell'attività di captive e altre 20 in esame. Per quanto concerne invece le aziende europee l’attenzione si sposta principalmente sulle isole Guernsey(397) e sul Lussemburgo(274), anche se recentemente si assiste a un crescente interesse per l’Irlanda(189) (vedi nota 8). Ogni anno si inseriscono nel panorama nuove località che favoriscono la costituzione di società captive grazie a legislazioni particolarmente favorevoli in materia di regolamentazione e di regime fiscale. Tra i nuovi domicili preferiti dalle captive si ricordano anche i Lloyd’s, dove dall’inizio del 1999 è possibile costituire consorzi captive. 8 P. C. Woodroffe, “Captives From A to Z”, Association of Governmental Risk Pools- AGRIP, Spring Conference, Texas, Houston, 2003.

Anteprima della Tesi di Antonio Zurlo

Anteprima della tesi: La gestione alternativa dei rischi assicurativi: i catastrophe bonds, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Antonio Zurlo Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8006 click dal 25/02/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.