Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crescita e povertà: un'analisi empirica per i paesi latinoamericani

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Proprio perché il primo obiettivo dei Millenium development goals era la riduzione della povertà, intesa come persone che vivono sotto la soglia di un dollaro al giorno, il dibattito accademico si è rivolto allo studio dei fenomeni che favoriscono la riduzione della povertà. Dato poi che, per arrivare allo sviluppo e per ridurre la povertà, la chiave prevalente era la crescita come si affermava precedentemente, la ricerca si è volta ad analizzare gli effetti della crescita sulla povertà ed in particolare, come e quanto, il numero di persone che vivono sotto la soglia di un dollaro al giorno, dipendesse dall’aumento dei redditi e quali potevano essere le variabili che incrementavano la negatività di questa relazione. Risulta interessante, pertanto, analizzare tutto il dibattito nella sua eterogeneità, per poi osservare secondo un modello empirico se i diversi risultati e le spiegazione date sono valide per spiegare i diversi effetti che si sono avuti sulla povertà per due aree che, nonostante negli anni ’60, partissero da condizioni di reddito molto simili hanno sperimentato tassi di sviluppo assai diversi. In dettaglio i paesi sono Italia, Spagna, Portogallo e Grecia in comparazione ad Argentina, Brasile, Uruguay, Colombia, Costa Rica e Venezuela. La tesi è suddivisa nella maniera seguente: Nel primo capitolo si analizzano quelli che sono i concetti di crescita e povertà. Benché, in un primo momento queste due nozioni possano apparire semplici e scontate, quando si vanno ad analizzare nella loro, profondità ed interezza, le sicurezze iniziali si iniziano a perdere. In effetti, basta esprimere i due concetti sotto forma di domanda che ci si accorge subito che le risposte non sono poi tanto immediate. Che vuol dire crescere? Come si fa a sperimentare la crescita economica? Come si definisce la povertà? C’è solo un tipo di povertà? La povertà riguarda solo un fenomeno monetario o si può essere poveri a prescindere dai mezzi a nostra disposizione? Rispondere, correttamente e in modo univoco a queste domande, non è compito facile, per questo lo scopo del primo capitolo è cercare di districarsi e fare chiarezza, all’interno di questi due concetti, mettendo a confronto le diverse definizioni ed elaborazione fatte da studiosi ed analisti riguardo il tema della crescita e della povertà. Nel secondo capitolo, si vuole invece, analizzare come si misurano crescita e povertà. Una volta stabilito, cosa siano, si vuole capire se e come tali fenomeni possano essere misurati. Si cercano, pertanto, di individuare prima di tutto gli indici e le metodologie proposte in

Anteprima della Tesi di Lorenzo Tordelli

Anteprima della tesi: Crescita e povertà: un'analisi empirica per i paesi latinoamericani, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Tordelli Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5521 click dal 01/03/2005.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.