Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il project financing: la realizzazione delle grandi opere infrastrutturali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Al riguardo i pericoli che le banche ed i finanziatori devono affrontare sono legati al rischio mercato, e cioè di una domanda inferiore alle previsioni iniziali del piano economico- finanziario, ovvero di prezzi di vendita più bassi di quelli preventivati e, quindi, di un flusso di cassa insufficiente a rimborsare i capitali avuti in prestito. Alla luce di queste considerazioni è chiaro che i periti esterni hanno il compito di verificare la validità economica dell’iniziativa e cioè l’esistenza di quei requisiti indispensabili per giustificare l’investimento e allo stesso tempo garanti di un livello minimo di redditività. Occorrerà, quindi, che sia accertata la fonte d’approvvigionamento delle materie prime indispensabili per realizzazione del progetto con formule del tipo supply or pay, la recettività del mercato di sbocco con contratti take or pay, take and pay e through put, 11 la tecnologia utilizzata, la competenza dei financial advisor chiamati a preparare il piano finanziario e a stimare i flussi di cassa. 11 I contratti take or pay sono vincolanti a medio lungo termine e garantiscono all’ente erogatore pagamenti periodici di un certo ammontare minimo per tutta la durata del contratto, come corrispettivo per l’ottenimento di un prodotto o un servizio. Tali contratti tutelano contro il rischio di pagamento e si caratterizzano per l’obbligazione incondizionata che grava sull’acquirente di effettuare il pagamento anche se i prodotti e/o servizi non vengano effettivamente erogati o forniti, traducendosi in un vero e proprio finanziamento da parte dell’utente per la realizzazione del progetto. I contratti take and pay sono della stessa specie, con la differenza che con essi gli acquirenti s’impegnano a pagare il prodotto o il servizio, se e nella misura in cui lo stesso viene messo a loro disposizione e consegnato nei termini concordati; l’obbligazione a carico dell’utente persiste anche se egli non dovesse più avere bisogno del bene o, potesse acquistarlo sul mercato ad un prezzo minore. I contratti through put sono contratti relativi alla fornitura di un servizio come per esempio il trasferimento di un prodotto mediante oleodotto. Il fruitore del servizio s’impegna ad utilizzare l’opera (l’oleodotto) facendovi passare un ammontare minimo di un certo prodotto (petrolio o gas) e pagando una tariffa sufficiente a coprire i costi di gestione dell’opera e le obbligazioni derivanti dal servizio del debito. I contratti supply or pay sono accordi con cui i fornitori s’impegnano a fornire una materia prima, un prodotto o un servizio per un certo prezzo e per un periodo prefissato, oppure si obbligano a pagare un terzo che esegua la fornitura nel caso non possano adempiere all’obbligazione.

Anteprima della Tesi di Ivan Toscano

Anteprima della tesi: Il project financing: la realizzazione delle grandi opere infrastrutturali, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Ivan Toscano Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8559 click dal 01/03/2005.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.