Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riforma Biagi del mercato del lavoro: i contratti a progetto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Agli inizi degli anni Novanta il mercato del lavoro risultava caratterizzato dalla polverizzazione del tessuto imprenditoriale, dalla forte espansione delle forme di lavoro autonomo (in particolare artigiani, commercianti e professionisti), da una preoccupante dimensione del mondo del lavoro sommerso, dalla crescita esponenziale dei c.d. lavoratori para –subordinati (una sorta di seconda, più raffinata, “flessibilizzazione di fatto” del mercato del lavoro!): lavoratori, cioè, non dipendenti nel senso tradizionale del termine e non, quindi, assoggettati alle garanzie previste per il rapporto di lavoro subordinato. Quel precario equilibrio era stato appena raggiunto quando già nello scenario internazionale, verso la fine degli anni Novanta, si addensavano le nubi di una nuova minaccia: la c.d. globalizzazione. Con l’analisi del fenomeno della globalizzazione siamo giunti ai tempi recenti, al contesto entro il quale va calata la elaborazione e l’approvazione di un intervento legislativo molto innovativo per il mercato del lavoro italiano: la Legge Biagi.

Anteprima della Tesi di Rosario Panzariello

Anteprima della tesi: La riforma Biagi del mercato del lavoro: i contratti a progetto, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Rosario Panzariello Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 21014 click dal 03/03/2005.

 

Consultata integralmente 72 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.