Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto di ampliamento della Sede del Consorzio Idrico di Nuoro con Analisi tecnico-energetica dell'involucro dell’edificio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1 Uffici tradizionali e nuovi modelli 5 L’ultima novità in tema di lavoro riguarda la possibilità di trasferire la propria postazione e il proprio computer in casa, senza orari, senza macchina, senza problemi di traffico, barriere architettoniche e incompatibilità caratteriale con i colleghi. Ma tutto ciò non è ancora realizzabile per tutti i settori del terziario, poichè certi richiedono una forte interazione fra il personale e fra questo e il pubblico; rimane comunque la tendenza a trasformare il luogo di lavoro in uno spazio più umano ed accogliente. Nonostante il computer abbia quasi azzerato i problemi connessi all’impedenza spaziale, ci si rende conto che un certo tipo di rapporti interpersonali non potrà essere del tutto sostituito da un freddo rapporto uomo- macchina, e che la compresenza continuerà ad essere un fattore determinante per concludere determinati affari o svolgere una certa attività. Per certi uffici pubblici la compartimentazione delle attività in spazi cellulari, non è altro che il riflesso della lentezza della macchina burocratica: facendo un parallelo con l’attività industriale, l’approccio tayloristico prevedeva la parcellizzazione del processo produttivo in unità elementari che potevano essere svolte da un solo individuo; allo stesso modo, la tipica attività di un ufficio pubblico, e cioè produrre delle pratiche, prevede che ogni dipendente debba compilarne una parte, per poi passarla al collega di un altro reparto, senza bisogno di interagire dialetticamente. Con questo sistema non ci sono le basi per un’evoluzione della professionalità e del lavoro stesso, poichè il miglioramento nasce dal confronto e da eventuali attriti fra reparti. Con questa osservazione però non si vuole negare il diritto all’esistenza agli uffici cellulari: per un determinato tipo di uffici sarà ancora necessaria la presenza di spazi intimi, protetti da rumori e da sguardi indiscreti. Ma sarà opportuno valutare qual’è il giusto equilibrio fra questi spazi e gli open-space, ovvero quei grandi ambienti dove un grosso numero di lavoratori coabita e interagisce non sempre pacificamente. La soluzione migliore sarà probabilmente una via di mezzo fra un ufficio cellulare e un open-space, dove il primo garantisce riservatezza e individualità ma favorisce alienazione e carenza di comunicazione, mentre il secondo esalta le relazioni interpersonali trascurando le esigenze individuali e favorendo la spersonalizzazione degli

Anteprima della Tesi di Andrea Costa

Anteprima della tesi: Progetto di ampliamento della Sede del Consorzio Idrico di Nuoro con Analisi tecnico-energetica dell'involucro dell’edificio, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Costa Contatta »

Composta da 363 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 941 click dal 20/06/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.