Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Internet e illecito civile: la responsabilità derivante dall’uso illecito dei nomi di dominio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

20 Prima fra tutte l’ordinanza del Tribunale di Bari del 24 luglio 1996 14 (caso “Teseo”). Questo il fatto: la società Teseo S.p.a., operante nel settore della produzione e della commercializzazione del software e di elaboratori elettronici per il controllo di processi di produzione nel settore calzaturiero, promuoveva una controversia nei confronti della società Teseo Internet Provider S.r.l., operante come internet provider, lamentando 1'uso della propria denominazione sociale all'interno del nome di dominio “ teseo.it” da parte di quest’ultima; in particolare la ricorrente ritenendo che detta condotta costituisse contraffazione di marchio e concorrenza sleale chiedeva tutela in via d'urgenza ex art. 700 cod. proc. civ.. La Corte respingeva le istanze di parte ricorrente per due ragioni fondamentali: in primo luogo, giudicava le attività delle due società non affini a quindi non confondibili, con conseguente inapplicabilità dell'art. 13, R.D. 21 giugno 1942, n. 929, così come modificato dall'art. 13 del D. Lgs. 4 dicembre 1992, n. 480; in secondo luogo, comunque (e questa è la parte di maggior rilievo rispetto all'argomento de quo) affermava che non può ritenersi fondata la tesi della ricorrente atta a dimostrare 1'esistenza di un rischio di confondibilità, in quanto “[...] il nome a dominio ha soltanto la funzione di identificare dei gruppi di oggetti e non anche l'entità che utilizza il dominio sicché nessuna confusione è possibile tra i due soggetti potendo eventualmente la confusione essere determinata dal contenuto delle pagine pubblicitarie dei due soggetti ove 14 Trib. di Bari, ord. 24 luglio 1996, in Foro it. 1997, I, c. 2316 con nota di CASENTINO.

Anteprima della Tesi di Flaviano Pisani

Anteprima della tesi: Internet e illecito civile: la responsabilità derivante dall’uso illecito dei nomi di dominio, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Flaviano Pisani Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3195 click dal 07/03/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.