Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Totalitarismo: un dibattito aperto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 a nome di Mussolini, Gentile fissa in dottrina quelli che ritiene essere gli elementi totalitari della concezione fascista. “Antiindividualistica”, la concezione fascista è per lo stato, ma nella misura in cui l’individuo coincide con lo stato, essa è per l’individuo, e riafferma lo stato come la vera realtà dell’individuo. È, inoltre, per la libertà, nella misura in cui la libertà è l’attributo dell’uomo reale e non di quell’astratto fantoccio cui pensava il liberalismo. Il fascismo è “antidemocratico “solo se il concetto di popolo viene ridotto a un’entità numerica, ma esso è la forma più schietta di democrazia se il popolo è concepito qualitativamente e non quantitativamente come l’idea più potente perché più morale, più coerente, più vera, che nel popolo si attua quale coscienza e volontà di pochi, anzi di Uno. Lo stato fascista è altresì una “realtà etica”, non naturale che conferisce al popolo la sua unità e identità morale. Lo Stato fascista, insomma, non è un semplice datore di leggi e fondatore

Anteprima della Tesi di Massimiliano Fiorillo

Anteprima della tesi: Totalitarismo: un dibattito aperto, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Massimiliano Fiorillo Contatta »

Composta da 386 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5474 click dal 10/03/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.