Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela internazionale del simbolo di Croce Rossa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

IL SISTEMA CROCE ROSSA PRINCIPI FONDAMENTALI ED ORIGINI 12 4 Considerazioni introduttive La Croce Rossa, nata dalla visione di Dunant per portare sollievo ai feriti sui campi di battaglia, ha esteso oggi la sua attività a tutte le ipotesi di soccorso umanitario, sebbene la guerra 9 rappresenti ancora oggi la calamità più comune che il Movimento deve affrontare. D’altra parte, proprio all’attività in tempo di conflitto armato è legato il riconoscimento internazionale della Croce Rossa, sancito dalle Convenzioni del 12 agosto 1949 e dai relativi Protocolli del 1977. Attraverso le sue diverse componenti, il Movimento della Croce Rossa ha ottenuto numerosi risultati, da quelli più appariscenti conseguiti nel costante sforzo teso a prevenire e ad alleviare le sofferenze umane e concretatisi nel potenziamento dell’armamentario giuridico a protezione dell’umanità, a quelli meno visibili e pubblicizzati. Si tratta, in quest’ultimo caso, di attività di aiuto concreto e materiale ai bisognosi di soccorso sia in tempo di pace sia in tempo di guerra, svolte volutamente all’ombra dei riflettori della scena internazionale, in quanto spesso la segretezza e l’informalità sono le prime garanzie di successo per l’aiuto umanitario. 9 Conferendo a tale termine il più ampio dei significati.

Anteprima della Tesi di Marco Beglia

Anteprima della tesi: La tutela internazionale del simbolo di Croce Rossa, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Beglia Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5287 click dal 15/03/2005.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.