Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

GLI ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI 10 di intervenire alla base degli esseri viventi, ovvero sul "patrimonio genetico". Da quanto detto in precedenza è possibile distinguere il significato di biotecnologia, intesa in senso generale, e OGM, intesa come caso particolare di biotecnologia. Le tecniche di modifica di un genoma 9 sono nate negli anni settanta ad opera di due scienziati, Watson e Crick, che per primi hanno descritto con precisione la struttura del DNA, aprendo le frontiere alla ricerca su come possa essere modificata la "vita". Volendo fare un esempio, per meglio rendere comprensibile l'entità della scoperta, è possibile paragonarla alla scoperta della Stele di Rosetta che ha permesso agli archeologi di comprendere e tradurre gli antichi geroglifici egiziani: infatti, la scoperta di questi due scienziati ha posto le basi alla ricerca sulla comprensione del "funzionamento degli esseri viventi". La sigla OGM racchiude in sé il suo significato, modifica di un organismo attraverso la manipolazione genetica. Le tecniche del DNA ricombinante sono state possibili grazie alla scoperta degli enzimi di restrizione 10 che hanno permesso un moderno “taglia ed incolla” a livello molecolare al fine di aggiungere o eliminare caratteristiche agli esseri viventi per diversi motivi che possono essere sia medici, sia produttivi (si 9 Si definisce genoma il corredo genetico di un organismo vivente, ovvero il DNA nel suo complesso. 10 Un enzima è una proteina che interviene in una reazione chimica accelerandola rispetto al normale, o contribuendo a trasformare un composto di partenza in uno finale. Gli enzimi di restrizione sono particolari proteine che identificano una sequenza bersaglio sul DNA e si legano a loro per tagliare in due la doppia elica che forma il DNA.

Anteprima della Tesi di Graziano Rondinelli

Anteprima della tesi: Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM), Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Graziano Rondinelli Contatta »

Composta da 284 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 21003 click dal 11/03/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.