Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'aeroporto come luogo del consumo: il caso Fiumicino.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 allontanarci dalla routine quotidiana e vivere un’inedita consapevolezza, sorprendente e spettacolare. L’aeroporto è una realtà spaziale che sempre più assume una centralità sociale e comunicativa, tanto che anche il grande Spielberg ne ha tratto ispirazione per il suo ultimo film, The Terminal, - ispirato all'avventura reale di un esiliato iraniano rimasto per anni chiuso dentro all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi in aeroporto per una sua forma nevrotica – dove il protagonista Viktor (Tom Hanks) si ritrova bloccato al JFK di New York in attesa dell'autorizzazione per entrare negli States che non arriva mai. Significativa è una scena del film: il disorientato e confuso protagonista domanda al poliziotto che lo accompagna nell’area passeggeri (dove passerà molti mesi) che cosa potrà fare lì in quel momento. “L’unica cosa che può fare in un aeroporto. Shopping” si sente rispondere scetticamente. Così, l’aeroporto è una città nella città: ogni giorno Fiumicino ospita 80mila passeggeri e 25mila addetti. Insomma, è una città di 105mila abitanti e, come tale, deve offrire un'ampia gamma di servizi tra cui attività commerciali, eventi, manifestazioni artistiche e culturali, esperienze. Tutte queste attività e avvenimenti concorrono a rendere più vivibile l'aeroporto e insieme all’architettura, alla comunicazione estetica - elementi essenziali dell’organizzazione visuale del consumo – l’aeroporto prende forma e, da semplice luogo di transito di passeggeri, diviene un vero “paese aeroporto”.

Anteprima della Tesi di Marta Sclafani

Anteprima della tesi: L'aeroporto come luogo del consumo: il caso Fiumicino., Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Relazioni Pubbliche e Pubblicità

Autore: Marta Sclafani Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4853 click dal 22/03/2005.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.