Skip to content

I Toubou del Ciad, "razza fossile vivente": valutazioni sul turismo etnologico esistente e potenziale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 (FROLINAT), che lottava per ottenere l’attuazione di un programma politico scandito in otto punti. Essenzialmente si desiderava eliminare ogni tipo di influenza francese, instaurando un “governo di coalizione nazionale, democratico e popolare”. Il movimento si spaccò in due fronti con l’arrivo di Goukoni Weddeye, quarto figlio del capo spirituale dei Toubou e funzionario statale, che già nel 1974 decise di cedere il suo posto di comandante a Hissen Habré, sempre di origine Toubou. Questi due uomini si fecero notare dal mondo intero per il sequestro dell’etnologa francese Françoise Claustre, che tennero imprigionata nelle “zone libere” del Tibesti per più di due anni. Questo avvenimento fece scaturire forti divergenze tra i due, determinanti per il futuro del paese. Le cose si complicarono con l’assassinio del presidente Tombalbaye nel 1975 e il colpo di stato del generale Félix Malloum, che, una volta al potere, non riuscì minimamente a placare la guerra civile. Cercando l’appoggio delle regioni settentrionali, nominò Habré primo ministro, che nel giro di un anno si rivoltò contro di lui. Nel novembre del 1979 si creò un Governo Nazionale Unito di Transizione (GUNT) che vide come presidente Goukoni, come vice presidente il colonnello sudista Kamaougue e come ministro della difesa Habré. Quest’ultimo tentò nuovamente un colpo di stato, ma come risultato ottenne l’allontanamento, che durò fino al 1982. In quell’anno Hissen Habré rinnovò l’offensiva e, in seguito a combattimenti sanguinosi, le sue truppe conquistarono la capitale. Tutta la sua dittatura, che durò fino al 1990, fu caratterizzata da una brutale violenza: in otto anni fece uccidere 40.000 persone. Il suo regno si basò sullo spionaggio dei rivali e su una massacrante repressione: gli svariati enti creati per assicurare la sua incolumità e la stabilità del suo governo erano composti da individui reclutati esclusivamente tra gli Zaghawa e tra i Toubou. Se Habré era la mente, il suo braccio era costituito da Idriss Deby, uno dei suoi comandanti. Deby si rivoltò a sua volta e cercò di sovvertire illegittimamente l’organizzazione istituzionale del paese: il colpo di stato, però, non ebbe successo e solo dopo una nuova ribellione organizzata in Dārfūr riuscì a spodestare Habré, costringendolo a rinunciare alla sua carica. Il nuovo leader politico fece perdurare la politica del terrore e, usurpando la funzione di giudici e poliziotti, fece uccidere in maniera totalmente arbitraria giornalisti, rappresentanti delle associazioni dei diritti dell’uomo e migliaia di normalissime persone. Le prime elezioni libere multipartitiche si svolsero nel 1996, in un paese ancora in preda alla violenza: le procedure elettive però furono manipolate e le svariate irregolarità permisero a Deby di restare al potere. Il 1996 fu un anno importante anche per via dell’approvazione - per mezzo di un referendum popolare - della nuova costituzione del Ciad. Deby riuscì ad ottenere anche l’appoggio della Banca Mondiale, che elargì dei notevoli quantitativi di denaro per promuovere delle riforme economiche, principalmente per un oleodotto necessario al
Anteprima della tesi: I Toubou del Ciad, "razza fossile vivente": valutazioni sul turismo etnologico esistente e potenziale, Pagina 11

Preview dalla tesi:

I Toubou del Ciad, "razza fossile vivente": valutazioni sul turismo etnologico esistente e potenziale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Scalini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Corso: Scienze Turistiche
  Relatore: Giovanna Rocca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 127

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi