Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'art. 429, terzo comma, c.p.c. , nella legislazione e nella giurisprudenza più recenti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

20 non essendo i crediti non di lavoro in alcun modo rivalutabili ex art. 429 comma 3°. 1.3. Ambito di applicazione soggettivo e oggettivo. Risolto il problema dell’ ambito d’applicazione temporale della norma, resta da verificare l’ambito di applicazione soggettivo ed oggettivo della stessa. L’ art. 429, comma 3, c.p.c., stabilisce che la rivalutazione abbia luogo relativamente al “pagamento di somme di denaro per crediti di lavoro” ma limitatamente ai crediti “del lavoratore” e non di quelli del datore di lavoro 11 . Della disposizione sono state tentate applicazioni restrittive, e sono stati, in relazione ad essa, anche sollevati dubbi di costituzionalità. Ma le une e gli altri sono da respingere. Per quanto riguarda, in particolare, i dubbi di costituzionalità, per diversità di trattamento fra i crediti del “lavoratore” e quelli del “datore di lavoro”, sembra chiaro che la previsione, operando sul piano del diritto sostanziale, non fa che prendere atto della diversa 11 Cass. n. 7488/2000, N. g. Lav 01, 121, che ha precisato che ciò riguarda anche le restituzioni di quanto pagato in forza della sentenza di primo grado.

Anteprima della Tesi di Eugenio Pagano

Anteprima della tesi: L'art. 429, terzo comma, c.p.c. , nella legislazione e nella giurisprudenza più recenti, Pagina 14

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Eugenio Pagano Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5097 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.