Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le rappresentanze sindacali unitarie nel lavoro privato e pubblico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Se, prima, erano i sindacati nazionali a “legittimare” le rappresentanze periferiche, ora il processo di legittimazione è (in parte) ascensionale, procede dal basso verso l’alto (bottom-up). Nell’elaborato si prende atto dell’esistenza di una netta divergenza tra la disciplina dei due settori: c’è, da un lato, il modello organico ed autoconcluso del "pubblico" e, dall’altro, quello disorganico e sfilacciato del "privato", dove l’assenza di un nesso coerente tra singole fattispecie della rappresentatività e relativi effetti si fa particolarmente evidente. Viene da interrogarsi, allora, circa l’opportunità di una trasposizione nel lavoro privato delle scelte qualificanti inaugurate nell’impiego pubblico: potrebbe, in altre parole, esser valutata come positiva l’ipotesi di una disciplina sulla rappresentanza e rappresentatività sindacale comune ai due settori. Ed infatti, l’ultimo capitolo è dedicato alle prospettive di riforma della rappresentanza sindacale nel settore privato.

Anteprima della Tesi di Luciana Riccardo

Anteprima della tesi: Le rappresentanze sindacali unitarie nel lavoro privato e pubblico, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luciana Riccardo Contatta »

Composta da 382 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10149 click dal 21/03/2005.

 

Consultata integralmente 82 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.