Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Interazione uomo computer nello spazio virtuale tridimensionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. Design dell’Interfaccia interfacce, i vincoli fisici di progettazione vengono sostituiti da vincoli di natura esclusivamente logica: “La sfida è quella di creare sistemi che, attraverso un’intima interazione cognitiva con l’utilizzatore, lo aiutino a strutturare e manipolare le proprie idee. Con l’aiuto di tali sistemi la gente sarà allora in grado di fronteggiare compiti intellettuali sempre più complessi di ogni tipo.” 9 Con questa citazione, già nel 1988 Card e Moran modificavano il concetto stesso di “strumento”: da “arnese per fare” ad “arnese per pensare”. Il calcolatore, come presenza tangibile, scompare; assume di volta in volta uno specifico aspetto e, di per sé, non è più visibile. Agli occhi dell’utente l’interfaccia diviene lo strumento per comunicare con la macchina virtuale che si sovrappone e si sostituisce alla macchina reale costituita dal computer 10 . Gli utenti interagiscono sul piano cognitivo, attraverso l’interfaccia, mediante la quale si comprendono le regole di comportamento e le risposte; è quest’interfaccia che il designer deve progettare, affinché l’utente possa comunicare ed interagire nel migliore dei modi con i dati. L’aspetto centrale per il progettista deve dunque essere il rapporto tra l’utente e il computer, ovvero l’interfaccia. Due parole chiave per il progettista, a nostro avviso, saranno : • Adattabilità del linguaggio • Interattività L’adattabilità del linguaggio è fondamentale nella progettazione di interfacce poiché bisogna prevedere le diverse modalità con cui si può attuare il processo di comunicazione dall’uomo al computer e dal computer all’uomo. Nel primo caso la scelta del linguaggio comunicativo dovrà essere svolta in funzione della tipologia d’utenza interessata. Per quanto riguarda invece la comunicazione del 9 Card e Moran, The psychology of human computer interaction, 1988 10 Roberto Polillo, Il design dell’interazione, Domus Academy, Milano 1993 5

Anteprima della Tesi di Michele Martino

Anteprima della tesi: Interazione uomo computer nello spazio virtuale tridimensionale, Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Design e Arti

Autore: Michele Martino Contatta »

Composta da 231 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5699 click dal 24/03/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.