Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Archeologia e futurologia: una lettura foucaultiana dell'opera di Philip K. Dick

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 una società la cui esperienza si sviluppava in maniera sempre meno sintetizzabile in concetti definitivi 2 . La riorganizzazione della cultura, nel secondo Novecento, passò attraverso processi di normalizzazione delle discontinuità a cui corrispose una diversificazione che ne determinò la disciplinarità, come suggerirà Foucault 3 . La contestazione dei sistemi, le diverse elaborazioni del concetto di impegno, e soprattutto gli attacchi costanti alle istituzioni, culturali e non, assunsero una funzione caratterizzante del periodo, in quanto presupposto indispensabile per un tentativo di comprendere le nuove istanze e i mutamenti prodotti dalla neonata società dei consumi che cominciava a delineare i tratti di una nuova cultura: la cultura postmoderna. 2 È significativo che la ricerca foucaultiana si apra con una “storia della follia”, che tende a problematizzare il rapporto tra follia e normalità, sviluppato dall’autore negli scritti successivi. Si veda in proposito: Stefano Catucci, Introduzione a Foucault, Laterza, Milano 2000 3 Sulle origini e le caratteristiche della società disciplinare: M. Foucault, Surveiller et punir. Naissance de la prison, Gallimard, Paris 1975; trad. it., Sorvegliare e punire , Einaudi, Torino 1993

Anteprima della Tesi di Rossella Morgante

Anteprima della tesi: Archeologia e futurologia: una lettura foucaultiana dell'opera di Philip K. Dick, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Rossella Morgante Contatta »

Composta da 125 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2392 click dal 18/03/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.