Skip to content

"History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 Nel passo citato emerge un elemento per nulla trascurabile, fondamentale nel processo di interpretazione delle fonti che è, per il biografo, la fase successiva alla raccolta: la questione del gender, o del genere maschile o femminile intesi rispettivamente il primo come un privilegio, il secondo come un limite nell’esercizio dei diritti sociali e civili 21 . Louise Colet, donna e per giunta scrittrice, è consapevole della propria posizione di inferiorità e svantaggio rispetto a quella di un suo pari, ma di sesso maschile, e sa che la sua versione non verrà mai accolta da un pubblico che rappresenta la sua società, maschilista e razzista. L’interpretazione di una fonte può creare, dunque, a seconda dell’ideologia di chi si accosta ad essa, dei conflitti e delle inesattezze, se non, come nel caso presentato, delle ingiustizie. Paradossalmente, anche l’assoluta mancanza di fonti si rivela un fatto ambiguo e problematico, che genera opinioni ed interpretazioni spesso contrastanti: nel libro di Barnes, il fantomatico personaggio di cui nulla si conosce (fatta eccezione del nome e di una sua non provata frequentazione con Flaubert) è Juliet Herbert, cameriera inglese della di lui nipote. Nel capitolo 3, il più marcatamente incentrato sul problema del reperimento di documenti, il narratore afferma a questo proposito: “[…] we know nothing. Not a single letter to or from her has survived. We know almost nothing about her family. We do not even know what she looked like. […] Biographer disagree about Juliet Herbert. For some, the shortage of evidence indicates that she was of small significance in Flaubert’s life; others conclude from this absence precisely the opposite, […]. Hypothesis is spun directly from the temperament of the biographer”. 22 La mancanza di tracce è interpretata dai biografi in due modi diametralmente opposti: per alcuni è segno di una presenza di scarso peso nella vita dello scrittore, per altri indiscutibile prova della rilevanza della donna, la cui comparsa in veste di ipotetica fidanzata riaprirebbe la questione della vita amorosa di Flaubert, arricchendola di risvolti nuovi e inaspettati; per evitare ciò, si rende necessaria ai suoi contemporanei la cancellazione di tutti i segni della sua presenza. Proprio quest’ultima ipotesi è avvallata nel romanzo, che presenta un clamoroso caso di distruzione di documenti giustificata da un’implicazione di carattere etico: Ed Winterton, personaggio fittizio interessato ad una biografia di Edmund Gosse 23 , incontra Braithwaite a una fiera del libro e gli comunica di essere in possesso di materiale prezioso su Juliet Herbert. 21 Cfr. Nadel, Ira Bruce Biography: Fiction, Fact and Form London: MacMillan, 1984: 140-150. Si veda in particolare il riferimento all’apporto fondamentale di Virginia Woolf al genere della biografia. 22 Barnes, Flaubert’s Parrot, op. cit., 38 23 Edmund Gosse è indicato come uno dei più importanti biografi di fine Ottocento: in particolare il suo apporto è fondamentale nel costituire il tramite tra biografia vittoriana e moderna, poiché segna il cruciale passaggio dalla produzione monumentale a quella più breve e concisa: a questo proposito cfr. Nadel, op. cit., 46-47 e Gittings, op. cit., 38
Anteprima della tesi: "History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia, Pagina 11

Preview dalla tesi:

"History is merely another literary genre": Julian Barnes e l'"invenzione" della storia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Bonotto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Nicoletta Vallorani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 154

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

barnes
biografia
histories
invenzione
massmedia
mezzo narrativo
parodia
replica
storia
tradizione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi