Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Due traduzioni ceche del Poema Gory di Marina Cvetaeva

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 considerata definitiva e perciò pubblicata in Russia. Tuttavia, ne esistono due versioni leggermente differenti: confrontando le diverse edizioni pubblicate a partire dagli Anni ’60 12 , ad esempio quella del 1965 e quella del 1980 13 , si può notare una differenza al verso 10 del canto I (ed. del ‘65: «грудь, титанами разыгранная», ed. del ‘80 «зря с титанами заигрываем!») e due difformità ortografiche nei canti IX e X (’65: «вытя-гивания жил» vs ’80: «вытягивания», «зá-ворóчались» vs «заворочались»). In questi due ultimi casi si tratta di una differenza che non apporta riflessi sulla semantica, quanto piuttosto sul piano dell’espressione e dello stile dell’autrice, in quanto conferma la sua tendenza a giocare con le parole. In particolare nel caso di «вытягивание» l’inserimento del trattino che spezza la parola ha una funzione iconica in quanto rende visivamente la sensazione di stiramento e quindi manifesta una sofferenza che si esprime sul piano fisico sia nel corpo dell’io lirico sia nel testo, che ne costituisce una sorta di prolungamento. La variazione del verso 10 del primo canto ha invece un riflesso sulla semantica del testo, in quanto la prima versione, descrivendo la montagna come un petto agitato dai titani, si riallaccia all’immagine del petto immobile della recluta che però preannuncia la battaglia, mentre la seconda non offre un’ulteriore descrizione della montagna, ma fa riferimento alla storia dei titani ed al pericolo di scherzare con gli dei, e si collega perciò al tema della vendetta divina contro coloro che si ritengono pari agli dei, anticipando così il verso 14 («Бог за мир взымает дорого») e gli altri riferimenti sparsi in particolare nei canti V e VIII. 12 Cvetaeva, Marina, Izbrannye proizvedenija, vstupitel’naja stat’ja Vl. Orlova, sostavlenije, podgotovka teksta i primečanija A. Efron i A. Saakjanc, Moskva – Leningrad, Sovetskij pisatel’, Biblioteka poeta, 1965, bol’šaja serija, vtoroe izdanije. 13 Cvetaeva, Marina, Sočinenja v dvuch tomach. Tom pervyj. Stichotvorenija, poemy, dramamtičeskie proizvedenija, Moskva, Chudožesvtennaja literatura, 1980, s predisloviem Vs. Roždestvenskogo, primečanija A. Saakjanc.

Anteprima della Tesi di Maria Cristina Motta

Anteprima della tesi: Due traduzioni ceche del Poema Gory di Marina Cvetaeva, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Maria Cristina Motta Contatta »

Composta da 258 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1856 click dal 31/03/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.