Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il romanzo fantastico - Breve saggio da William Shakespeare ai giorni nostri

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Arden. Fino al suo matrimonio, stipulato quando aveva appena diciotto anni con la ventiseienne Anne Hathaway, sono davvero poche le informazioni raccolte sulla vita di questo autore, in quanto le cronache biografiche risalgono ad almeno cento anni dopo la morte di Shakespeare. All’epoca, non era uso scrivere della vita di scrittori o attori, se non dopo anni dalla loro morte, e questo ci pone di fronte al problema di dover distinguere la verità dalle leggende. Pare comunque che ad un certo punto Shakespeare padre abbia avuto problemi con la legge, in quanto si rifiutava di seguire le direttive della Chiesa anglicana (era cattolico). Seguirono problemi finanziari che costrinsero il giovane Shakespeare ad abbandonare gli studi. Questo potrebbe aver costretto William a contrarre il matrimonio di comodo. La casa di Shakespeare Tra il 1583 e il 1585, Shakespeare e sua moglie ebbero tre figli, Susan e i gemelli Hamnet e Judith. La vita coniugale, però, non bastava al giovane William, ed egli lasciò in un momento imprecisato Stratford-upon-Avon per trasferirsi a Londra, ed ivi iniziare la sua grande carriera di scrittore. Quel che è certo, è che nel 1592 la sua carriera aveva già preso ad andare a gonfie vele, non solo in qualità di autore dei drammi in scena, ma anche come attore affermato. In quell'anno venne rappresentato ‘Enrico VI’, ed il suo roboante successo valse a William il titolo di Shake-scene, Scuoti – scena. “C'è un nuovo venuto, cornacchia presuntuosa rimpannucciata con le nostre penne, con un cuore di tigre nella pelle di un attore, che si pretende di essere capace di snocciolare un verso sciolto come il più bravo tra di voi; e per di più, essendo un Gianni Tuttofare, s'è messo in testa d'essere l'unico "Scuoti-scena" del nostro paese [...].” Nel 1593 un’epidemia flagellò Londra e costrinse il governo a decretare la chiusura dei teatri. Shakespeare si dedicò allora alla poesia, e pubblicò nel giro di due anni prima ‘Venere e Adone’, e quindi ‘The rape of Lucrece’ (Lucrezia violata).

Anteprima della Tesi di Valentina Summa

Anteprima della tesi: Il romanzo fantastico - Breve saggio da William Shakespeare ai giorni nostri, Pagina 6

Diploma di Laurea

Facoltà: Belle Arti

Autore: Valentina Summa Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5235 click dal 24/03/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.