Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecniche per la valutazione del ritardo end to end nelle reti ATM

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Lo standard ATM Università di Cagliari 10 delle risorse di rete (banda e buffer) per soddisfare le richieste di QoS ed i parametri di traffico relativi a quella SVC. Quando il messaggio di segnalazione arriva alla destinazione questa può decidere se accettare o no la chiamata. Se la richiesta è accettata, il segnale di conferma viaggia in senso opposto, lungo il percorso attraversato precedentemente dal messaggio di richiesta di connessione, informando tutti gli switches coinvolti che la connessione è stata accettata. In caso contrario, la destinazione risponde con un segnale di rifiuto, in maniera tale da permettere a tutti gli switches coinvolti nel suo percorso di rilasciare le risorse precedentemente allocate, e di cancellare i valori VPI/VCI nella look-up table relativi a quella particolare SVC. Ma come avviene l’instradamento dei messaggi di segnalazione all’interno della rete? Semplicemente il protocollo di segnalazione NNI utilizza degli algoritmi d’instradamento (routing) che scelgono il percorso lungo il quale instradare la richiesta di connessione, sulla base dell’indirizzo del destinatario, dei parametri di traffico della sorgente e sulla QoS richiesta. Questo percorso coincide con quello che in seguito attraverseranno le celle trasmesse dalla SVC creata tramite detta richiesta. Nella figura 2.3 vi è un esempio di creazione di una SVC tra due ES ATM, ES1 ed ES2. Il messaggio connect indica la richiesta di connessione da parte di ES1, mentre il messaggio OK indica che ES2 ha accettato la richiesta. ES 1 ES 2 C o n n e c t E S 2 Connect ES 2 O K O K OK Connect ES 2 OK C o n n e c t E S 2 RETE ATM SWITCH ATM SWITCH ATM SWITCH ATM SWITCH ATM Figura 2.3-Esempio di creazione di una SVC

Anteprima della Tesi di Luca Orrù

Anteprima della tesi: Tecniche per la valutazione del ritardo end to end nelle reti ATM, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Orrù Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1048 click dal 21/03/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.