Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trattamento della malattia mentale. Il CSM di Rimini

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 CAPITOLO I VIAGGIO NELLA MALATTIA MENTALE 1. La questione storica della malattia mentale La realtà attuale del trattamento psichiatrico e la nascita dei nuovi servizi non possono essere compresi se non inseriti nel loro contesto storico e culturale. Oggi riteniamo che i problemi abbiano avuto sempre la stessa fisionomia, ma naturalmente non è così, e ciò vale anche per la follia. Uno sguardo storico ai diversi modi in cui è stata considerata può servire a capire quanto l’idea di follia sia variabile e collegata alle credenze della società del tempo. Fin dalle epoche più remote, l’uomo ha tentato di scoprire le cause della malattia mentale, di classificarla nelle diverse manifestazioni, di curarla con gli strumenti culturali che aveva a disposizione. La difficoltà di controllare la sfera psichica, ha maturato nel corso del tempo convinzioni superstiziose, terapie basate su false credenze tramandate fin dall’antichità e metodi di cura che riflettono via via le ideologie imperanti nei vari momenti storici. Delirio, follia, pazzia, insensatezza, psicosi, malattia mentale…Tanti termini che servono ad indicare, per il senso comune, un’unica condizione in cui lo stato della Ragione non sembra avere alcuna autorità, dove regna l’Irrazionalità e l’assurdo.

Anteprima della Tesi di Maura Gobbi

Anteprima della tesi: Il trattamento della malattia mentale. Il CSM di Rimini, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Maura Gobbi Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20329 click dal 31/03/2005.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.