Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli uomini... il secondo sesso? Considerazioni mascoliniste sulla condizione dell'uomo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

rilità, è uno stato artificiale indotto, che i giovani di questa popolazione (ma non solo), in realtà non vogliono affrontare per non assumersi le responsabilità dell’essere divenu- to uomo. La particolarità di questa popolazione, è che il loro rituale di passaggio, oltre alle usuali punizioni corporee comuni ad altre popolazioni, prevede la fellatio con ingerimento del- lo sperma per acquisire la virilità dell’adulto al quale viene praticata e la garanzia della crescita del pene. La fase omosessuale, una volta avvenuto il passaggio alla virilità, vie- ne abbandonata 17 . 1.4. Il ruolo dell’uomo: conformità culturale o natura? L’individuo, poiché membro di una società, deve mantenere in equilibrio diverse esigenze: i suoi conflitti psichici e il bisogno di conformità culturale e di approvazione sociale. Dopo la prestazione fisica, viene ad assumere importanza fondamentale il sostentamen- to dei famigliari e l’incremento del patrimonio. Qui entra in gioco il senso del sacrificio sociale nel lavoro. Il comportamento sociale, viene ad essere una strategia di soluzione a problemi inerenti all’esistenza umana. Dalla combinazione di questi aspetti, si ottiene il comportamento individuale. Thomas Gregor, sostiene che vi sia continuità tra le concezioni della mascolinità, nonostante le differenze culturali 18 . Tutte le società, forniscono specifici ruoli sessuali istituzionalizzati; in alcune, è riconosciuta anche una terza categoria intermedia, l’omosessualità, e la scelta di appartenervi è definitiva e comporta anch’essa regole so- ciali e sessuali 19 . In uno studio fatto da Gregor su di una tribù dell’Amazzonia, venivano comparati i loro ideali sessuali con quelli americani. Questo, ha permesso di evidenziare come le differenze siano solo un velo simbolico che nasconde un comune pensiero ses- suale: gli ideali differiscono da cultura a cultura, ma le somiglianze restano sempre mol- te. 17 G.H. Herdt, “Rituals of Manhood”. University of California Press, Berkeley 1981 18 T. Gregor, “Mehinaku: The Drama of Daily Life in a Brazilian Indian Village”. University of Chi- cago Press, Chicago 1977 19 D.D. Gilmore, “La genesi del maschile. Modelli culturali della virilità”. 17

Anteprima della Tesi di Rita Lemmo

Anteprima della tesi: Gli uomini... il secondo sesso? Considerazioni mascoliniste sulla condizione dell'uomo, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rita Lemmo Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4732 click dal 08/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.