Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La società europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Secondo tale articolo per società si intendono le società di diritto civile o di diritto commerciale, ivi comprese le società cooperative, e le altre persone giuridiche contemplate dal diritto pubblico o privato, ad eccezione delle società che non si prefiggono scopi di lucro. Momento primario e qualificante è dunque il costituirsi della società secondo le leggi di uno Stato, momento complementare è l’avere la sede sociale in uno qualsiasi degli Stati della Comunità. L’articolo 48 del Trattato fissa, quindi, le condizioni al verificarsi delle quali le società sono equiparate alle persone fisiche aventi la cittadinanza degli Stati membri e, in quanto tali, sono beneficiarie delle disposizioni relative al diritto di stabilimento e alla libera prestazione di servizi, ovvero la costituzione delle stesse in conformità alla legislazione di uno Stato membro e la presenza della sede sociale, dell’amministrazione centrale o del centro di attività all’interno della Comunità 18 . L’equiparazione tra società e persone fisiche-cittadini non può tuttavia essere completa, come è stato affermato nella sentenza Daily Mail 19 . La definizione di società contenuta nell’art. 48 CE è stata chiarita ed integrata alla luce dell’articolo 2 della Convenzione di Bruxelles del 29 febbraio 1968 20 sul 18 Per evitare qualsiasi discriminazione il Trattato CE ha quindi adottato il principio dell’incorporazione, derivato dall’ordinamento inglese ed olandese, integrato dall’altro requisito, quello della sede sociale all’interno della Comunità, adottato come criterio di collegamento di una società ad un ordinamento dalla maggior parte dei Paesi europei. 19 Corte giust. CE, 27 settembre 1988, causa 81/87, The Queen v. HM Trasury and Commissioners of Inland Revenue ex parte Daily Mail and General Trust plc, in Racc., 1988, p. 5483. In tale circostanza la Corte ha infatti escluso l’applicazione alle società della direttiva n. 73/148 sulla soppressione delle restrizioni al trasferimento e al soggiorno dei cittadini degli Stati membri all’interno della CE. 20 Convenzione che l’Italia ha ratificato e reso esecutiva, unitamente al relativo Protocollo, con l. 28 gennaio 1971, n. 220, Ratifica ed esecuzione della Convenzione sul reciproco riconoscimento delle società e persone giuridiche, con Protocollo, firmata a Bruxelles il 29 febbraio 1968, in G.U. 113 del 6 maggio 1971.

Anteprima della Tesi di Andrea Litti

Anteprima della tesi: La società europea, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Andrea Litti Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4926 click dal 23/03/2005.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.