La pubblicità sociale: WWF e il caso DETOX

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La tradizione ci narra che, quando nel 467 a.C. l’ultimo tiranno della dinastia dei Dinomenidi, Trasibulo, venne cacciato da Siracusa, e nella città si instaurò la democrazia, i Siracusani dovettero affrontare il problema del recupero di beni e terreni a loro confiscati. Ne derivarono liti, contestazioni e soprattutto processi in cui, data la mancanza di documenti irrefutabili era necessario che chi difendeva la propria causa riuscisse a persuadere i giudici del suo buon diritto. Corace, filosofo allievo di Empedocle, si propose di scrivere i discorsi che i querelanti avrebbero dovuto pronunciare in tribunale e, con il suo allievo Tisia, scrisse il primo trattato che si ricorda di tecnica retorica. La retorica, per tutte queste ragioni, è nata in un ambito giudiziario che sin dalle origini orientò la tecnica di argomentare “partendo non dal vero ma dal verosimile”. E’ anche importante notare come questa nascita fu propiziata dal contesto democratico, dal momento in cui leggi e decreti non potevano più essere imposti dall’alto senza discussioni, ma dovevano essere deliberati da cittadini persuasi della loro positività. Dal canto loro, ben presto, anche i tiranni appresero e impiegarono la tecnica retorica, molto più efficace delle minacce e delle imposizioni. Comunque il successo della scuola di Corace fu tale che anche la madre patria, e Atene in particolar modo, accolse - 7 -

Anteprima della Tesi di Federico Bigiarini

Anteprima della tesi: La pubblicità sociale: WWF e il caso DETOX, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Federico Bigiarini Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3942 click dal 24/03/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.