Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cinema di Abbas Kiarostami

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 KIAROSTAMI, MAKHMALBAF, MEHRIJU’I, NADERI, AYYARI e KIMIA’I. La situazione politica si stabilizza soltanto nel decennio successivo alla rivoluzione, ma la produzione cinematografica risente ancora degli slogan rivoluzionari e della lotta contro lo scià deposto. Nel 1983 grazie ad alcuni provvedimenti governativi la situazione comincia a cambiare. In particolare i provvedimenti mirarono ad incrementare la produzione nazionale (fu creata la Fondazione Farabi diretta emanazione del Delegato agli affari cinematografici) e nello stesso tempo a frenare l’importazione di film stranieri. Negli anni seguenti la produzione di film iraniani è aumentata, contemporaneamente i sussidi della Farabi diminuiscono, a causa degli svantaggiosi tassi di cambio che ostacolano sempre più l’acquisto di mezzi tecnici.

Anteprima della Tesi di Andrea Caramanna

Anteprima della tesi: Il cinema di Abbas Kiarostami, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giornalismo

Autore: Andrea Caramanna Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2376 click dal 29/03/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.