Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

A onor del vero. Pitigrilli: scrittore anti sublime. Viaggio nella vita e nelle opere di un autore controverso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 riconosciuto dalle varie critiche governative e intellettuali, di grande vitalità. Leggere Pitigrilli è affrontare anche e soprattutto uno snodo cruciale della storia recente del nostro paese, perché si muove e produce in un periodo di ridefinizione totale tanto dei rapporti sociali che intercorrono tra le varie classi del paese, quanto di quelli economici e politici, che sfoceranno nel fascismo maturo e di conseguenza in un radicale salto nel processo di costruzione dell’identità collettiva. La vita del personaggio è poi densa di spunti per lo studioso: i rapporti con il regime, i legami con l’OVRA, con i fuoriusciti, ma anche con la comunità ebraica torinese, per non parlare dei contatti da lui avuti con la nascente Democrazia Cristiana, la conversione cattolica, vera o presunta, e poi l’esilio argentino, la supposta collaborazione con il regime peronista, ma anche l’assidua collaborazione con il cinema dei «telefoni bianchi», le frequentazioni con il mondo del paranormale, potrebbero benissimo occupare le pagine di altrettanti saggi. Qui mi limiterò ad aprire delle finestre che possano fare luce su alcuni di questi passaggi che tuttora rimangono oscuri e poco indagati. Certamente affrontare la biografia pitigrilliana significa incappare nell’avvenimento che più d’ogni altro pesa nel curriculum vitae di Dino Segre: l’OVRA. L’effettiva collaborazione di Pitigrilli con l’organizzazione di repressione antifascista del regime è documentata e innegabile, eppure ancora passata in sordina, oppure strombazzata ai quattro venti, forse con eccessiva acredine. Le responsabilità ci sono, vanno accertate – la sezione «Documenti Scelti» vuole essere in questo senso un’occasione per dissipare definitivamente i dubbi indiziari – e vanno poi contestualizzate nell’ampia cornice del ventennio fascista. In questo lavoro si cerca di offrire un’interpretazione credibile delle motivazioni che portarono Pitigrilli a “saltare il fosso”, e una descrizione di come andarono i fatti, così come emergono dai documenti: non sempre è facile stabilire il bianco o il nero.

Anteprima della Tesi di Mattia Bernardo Bagnoli

Anteprima della tesi: A onor del vero. Pitigrilli: scrittore anti sublime. Viaggio nella vita e nelle opere di un autore controverso, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Mattia Bernardo Bagnoli Contatta »

Composta da 299 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2324 click dal 08/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.