Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il teatro di Patrick Marber

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

employs shock tactics, or is shocking because it is new in tone or structure, or because it is bolder or more experimental than what audiences are used to. Questioning moral norms it affronts the ruling ideas of what can or should be shown onstage; it also taps into more primitive feelings, smashings taboos, mentioning the forbidden, creating discomfort. Crucially, it tells us more about who we really are.” 4 In questo contesto, che ha visto una rinascita teatrale inglese grazie a molti giovani autori che hanno creato una nuova sensibilità, Closer focalizza la sua attenzione sulla battaglia dei sessi. Il sesso qui non è esplicito, come era avvenuto in altre commedie di questo periodo. In questo caso è utilizzato come un disperato tentativo di comunicare. I precedenti personaggi di Dealer’s Choice lo sostituivano, come abbiamo visto, con il poker. Le due coppie si scambiano vicendevolmente di posto, trascinandosi molte ferite; i rapporti che cercano di stringere e le difficoltà che hanno nel compiere questo, sono essenziali. Riassumendo con le parole di Marber 4 “La più ampia definizione di teatro in-yer-face è un dramma che prende il pubblico per la collottola e lo scuote finché non gli arriva il messaggio: è un teatro di sensibilità: fa sobbalzare sia gli attori che il pubblico fornendo risposte non convenzionali, innervosendo e allarmando. Spesso questo tipo di lavoro teatrale utilizza tattiche che vogliono provocare lo shock, oppure è scioccante perché utilizza un tono o una struttura originali, o perché è più sfacciato o più sperimentale di quanto il pubblico sia abituato. Dubitando delle norme morali affronta i pensieri dominanti di ciò che può o dovrebbe essere mostrato sul palcoscenico; attinge anche ai sentimenti primitivi, frantumando i tabù, nominando ciò che è vietato, mettendo a disagio. In maniera cruciale, ci dice chi siamo veramente.” Sierz, Aleks, Op. cit. p. 4

Anteprima della Tesi di Gabriele Graziosi

Anteprima della tesi: Il teatro di Patrick Marber, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gabriele Graziosi Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1578 click dal 01/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.