Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Adolescenti allontanati dalla famiglia: tra disagio e capacità di ''resilienza''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione ------------------------------------------------------------------------------------------------------ Partendo da queste considerazioni, ho voluto esplorare attraverso l’analisi della letteratura e la somministrazione di un questionario, l’adattamento sociale (indagando le relazioni interpersonali, la gestione delle emozioni, l’autostima e le capacità di coping) degli adolescenti che sono stati allontanati dalle loro famiglie dall’apparato giudiziario o dai servizi sociali e vivono all’interno di comunità educativo-assistenziali, a causa di situazioni fortemente problematiche nei loro nuclei familiari. Si tratta di ragazzi che, come verrà descritto nel terzo capitolo, presentano una condizione di disagio psicosociale che potrebbe rappresentare la premessa per esiti di sviluppo disadattivi. In un recente studio sul valore a lungo termine delle esperienze di trascuratezza e maltrattamento a danno dei minori emerge che una sola adolescente, su un gruppo di ventuno ragazzi, risulta avere un attaccamento sicuro nella distribuzione delle categorie di attaccamento dei ragazzi in comunità, la quale porta a considerare che alcuni di essi si trovano a gestire le situazioni traumatiche in modo più adattivo di altri. Questo risultato mi ha fornito lo spunto per approfondire il tema, che presenterò nel quarto capitolo ma meriterebbe uno spazio maggiore, relativo alla resilienza intesa come “un’universale capacità di coping in grado di prevenire, minimizzare o vincere gli effetti dannosi delle avversità”. Esiste oggi un’amplissima letteratura sugli effetti dei traumi, dei lutti, delle perdite, delle separazioni, dei maltrattamenti, delle aggressioni, ossia di tutte quelle situazioni stressanti che mettono in crisi l’equilibrio psichico delle persone; assai più ridotta è invece la letteratura incentrata sui fattori che consentono alle persone di resistere ai colpi della vita, di recuperare e svilupparsi normalmente malgrado si trovino a vivere in condizioni di obiettiva difficoltà. 3

Anteprima della Tesi di Manuela Bencini

Anteprima della tesi: Adolescenti allontanati dalla famiglia: tra disagio e capacità di ''resilienza'', Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Manuela Bencini Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10279 click dal 08/04/2005.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.