Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La programmazione e il controllo di una campagna pubblicitaria

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

l’acquisto degli spazi pubblicitari, per la produzione di ciò che è stato generato dalla mente dei creativi e, non da ultimo, per l’effettuazione di quelle ricerche che si propongono di individuare sia il mercato potenziale a cui la campagna si rivolge, sia di valutare l’efficacia dell’azione pubblicitaria pianificata. Successivamente verranno esposte una serie di metodologie volte appunto a determinare lo stanziamento ottimale per la campagna, mettendo in luce tutti i vantaggi e gli svantaggi associati a ciascuna di esse. Dopo aver mostrato gli aspetti economico – finanziari si vedrà, attraverso l’analisi del brief, come in realtà vi siano altre variabili che devono essere tenute in considerazione nel corso della programmazione di una campagna: più specificatamente verrà dedicato spazio alla definizione del mercato di riferimento, considerando il ruolo dei concorrenti la cui influenza sulle decisioni in tema di strategia pubblicitaria è tutt’altro che irrilevante. Ci si soffermerà in maniera approfondita sul concetto di pubblico obiettivo e, in particolare, sui diversi approcci che si possono adottare per individuarlo. Si mostrerà poi come, oltre a questi fattori, sia necessario considerare il posizionamento del prodotto pubblicizzato la cui determinazione, pur essendo di competenza dell’area marketing, esercita indubbiamente un’influenza notevole sul processo di individuazione delle strategie pubblicitarie più efficaci. L’analisi del brief metterà poi in luce come vi siano altri fattori, oltre a quelli fin qui menzionati, da tenere in considerazione quali il tipo di canale distributivo scelto per immettere il bene pubblicizzato sul mercato, la politica di prezzo e, con particolare riferimento alla marca, gli aspetti da rinforzare tramite la campagna e la risposta attesa dal pubblico. Dopo aver adeguatamente esaminato il brief e le parti di cui si compone ci si soffermerà ampiamente sugli accorgimenti che devono accompagnare la strategia creativa e quella di pianificazione dei media. Per quanto riguarda la prima, l’attenzione verrà concentrata principalmente su due aspetti: il contenuto del messaggio – accennando anche ai problemi etici che oggigiorno sono sollevati 23

Anteprima della Tesi di Alessandro Misiti

Anteprima della tesi: La programmazione e il controllo di una campagna pubblicitaria, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Misiti Contatta »

Composta da 300 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11694 click dal 31/03/2005.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.