Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti dell'ozono atmosferico sulle piante officinali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

X b. Le tendenze nei regimi di ozono Le registrazioni durante l’ultimo secolo hanno rilevato il graduale aumento, fino a 2-5 volte, delle concentrazioni superficiali di ozono alle medie ed alte latitudini. I livelli preindustriali oscillavano tra 10 e 20 nl l⎯¹, mentre ora le concentrazioni limite registrate nelle aree urbane hanno nettamente superato valori di 100-200 nl l⎯¹ e durante gli ultimi dieci anni i livelli di ozono sono aumentati in media del 1% ogni anno. Benché questa tendenza sia in qualche modo sensibile a forti variazioni (è stata ad esempio registrata una diminuzione del 14% nell’emissione di precursori dell’ozono tra il 1990 e il 1994) i dati attuali lasciano prevedere degli ulteriori e sostanziali aumenti nel corso del XXI secolo, il che è constatabile non solo nell’emisfero boreale ma anche in quello australe. Tra i paesi in via di sviluppo, in particolare la Cina e l’ Africa rischiano di diventare le nuove “zone calde” rispetto al rischio ozono.

Anteprima della Tesi di Sara Di Criscienzo

Anteprima della tesi: Effetti dell'ozono atmosferico sulle piante officinali, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Sara Di Criscienzo Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2356 click dal 31/03/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.