Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I germi della realtà: il cinema di Lars von Trier

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 NOTA BIOGRAFICA Lars Trier nasce a Copenaghen il 13 Aprile 1956. All’età di circa undici anni, si ritira da scuola e studia come privatista. Nel 1968 recita nella serie televisiva danese/svedese, L’estate misteriosa, dove si appassiona ai macchinari e alle tecniche di ripresa. Studia cinema all’università e nel 1976 si iscrive alla Fimgruppe 16, un’associazione di cineasti amatoriali, dove può avere diretto accesso alla tecnica. Crea i suoi primi due film, di un’ora l’uno: Orchidégartneren (Il giardiniere delle orchidee) e Menthe- bienheureuse (Menthe- la ragazza felice); quest’ultimo è girato completamente in francese sebbene Von Trier non ne capisse una parola. Tre anni dopo entra nel Danish Film Istitute, dove può usufruire di attrezzature professionali e dare libero sfogo alla sperimentazione. Qui gira alcune opere: Nocturne, Den sieste detalje (L’ultimo particolare) e Befrielsesbilleder (Immagini di una liberazione). Conosce alcuni dei suoi più importanti collaboratori, tra cui il montatore Tomas

Anteprima della Tesi di Francesca Coticoni

Anteprima della tesi: I germi della realtà: il cinema di Lars von Trier, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Coticoni Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6637 click dal 11/04/2005.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.