Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il commercio equo e solidale: una prassi pedagogico-sociale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 L’interesse che la Pedagogia Sociale sta assumendo in maniera crescente relativamente alla questione ambientale, però, riguarda la cosiddetta “ecologia profonda” e si distingue nettamente dall’ “ambientalismo superficiale”. Secondo F.Capra, infatti, “Mentre l’ambientalismo superficiale è interessato ad un controllo e ad una gestione più efficiente dell’ambiente naturale a beneficio dell’uomo, il movimento dell’ecologia profonda riconosce che l’equilibrio ecologico esige dei mutamenti profondi nella nostra percezione del ruolo degli esseri umani nell’ecosistema planetario. In breve esso richiede una nuova base filosofica e religiosa.” 11 Anche sul versante “scuola” la Pedagogia Sociale si confronta con interesse. La presenza sempre più massiccia di computer, supporti audiovisivi e telefonia cellulare nella società odierna richiede una scuola continuamente aggiornata ai nuovi alfabeti delle tecnologie multimediali. L’utilizzo di tali tecnologie da parte del bambino, specialmente di alcuni videogiochi informatici, può incoraggiare l’emulazione di comportamenti sociali aggressivi nel periodo del primo ciclo della scuola primaria in cui non è ancora ben definito il confine tra fantasia e realtà. Non per questo, però, la scuola deve ignorare tali tecnologie e alfabeti. Gli stessi videogiochi, infatti, consentono ai bambini di organizzare strategie, gestire informazioni, correggere e modificare i loro percorsi apprenditivi. Inoltre anche la stessa televisione attraverso gli spot può essere importante come laboratorio educativo se viene analizzato il messaggio pubblicitario scomponendolo nelle sue parti e prestando attenzione a personaggi, contesto, colori e musiche. La scuola odierna, inoltre, si trova a confrontarsi con il fenomeno dell’immigrazione che, in questi ultimi anni, ha registrato aumenti sempre più considerevoli. 11 F. Capra “Il punto di svolta” pg.340

Anteprima della Tesi di Laura Vernizzi

Anteprima della tesi: Il commercio equo e solidale: una prassi pedagogico-sociale, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Laura Vernizzi Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2788 click dal 31/03/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.