Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La storia grafica del quotidiano ''la Repubblica''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 grafica del parlare 3 . Ma se questo è un eccesso che la pubblicità può tranquillamente permettersi dovendo, per ragioni di sussistenza, incuriosire, attrarre, impressionare, sul piano giornalistico gli orientamenti sono stati, per molto tempo, discordanti. Questo non ha comunque impedito di giungere, in maniera pressoché uniforme riguardo le grandi testate nazionali, a una omogeneità della forma che, proprio negli ultimi decenni, ha posto nella relazione tra visivo e testuale uno dei punti cardini per il suo rilancio e per il suo stesso essere. In questo studio, condotto sul quotidiano nazionale “la Repubblica”, esamino l’evoluzione dell’immagine grafica: un unico nome per una pluralità di componenti, la cui variazione ha un legame indissolubile con la struttura logica e formale dei contenuti che il giornale offre al lettore. Toccherò spesso, in questo percorso storico, aspetti che sembrano essere estranei alla grafica ma che, invece, la interessano molto da vicino in quanto legano intimamente riempimento e contenitore facendone una cosa sola nel contesto-giornale. Sergio Ruffolo, di cui discuterò ampiamente in seguito, riferendosi al ruolo giocato da forma e contenuto all’interno del giornale precisa che: «In esso sia l’una che l’altro sono chiamati ad operare in stretta identità e univocità d’intenti nel pieno rispetto delle reciproche esigenze e del diverso campo d’espressione. Gli aspetti ritenuti estranei alla grafica giornalistica, che nella realtà rappresentano invece la sua stessa ragione e il suo vero significato, sono quelli che presiedono alla natura e allo spirito del giornale al quale essa è chiamata a dare contenuto formale» 4 . La scelta del tema deriva dalla mia passione verso le due discipline, informazione e grafica, accresciuta negli anni dal corso di studi compiuti. Il campione per l’analisi, il quotidiano fondato da Eugenio 3 Cfr. Raffaella Petrilli, L’interazione simbolica. Introduzione allo studio della comunicazione, Perugia, Guerra, 2002, pp. 114-117. 4 Sergio Ruffolo, Vestire i giornali, Torino, Gutemberg 2000, 1986, p. 56.

Anteprima della Tesi di Diego Femia

Anteprima della tesi: La storia grafica del quotidiano ''la Repubblica'', Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Diego Femia Contatta »

Composta da 217 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9824 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.