Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il potere regolamentare delle autorità indipendenti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 formula dell'art. 17, lett. c), che offre un fondamento generale al potere regolamentare di tipo indipendente. Sarebbe infatti possibile chiedere un'attribuzione legislativa specifica solo a condizione di negare la stessa categoria dei regolamenti indipendenti che, previsti caso per caso dalla legge, cesserebbero di essere tali per diventare regolamenti esecutivi o di attuazione della stessa. Buona parte della dottrina è per la tesi negativa. Alcuni 12 sostengono che la migliore riprova della inammissibilità di una potestà normativa secondaria indipendente dell'esecutivo sia data proprio dalla struttura monista dell'attuale ordinamento costituzionale che impedirebbe all'esecutivo (come pure sostiene Zagrebelsky 13 ) di essere legittimamente investito una volta per tutte di una funzione normativa in astratto. Dai caratteri generali 12 F. CERRONE, La potestà regolamentare tra forma di governo e sistema delle fonti, Torino, 1991, pp. 44 ss. 13 G. ZAGREBELSKY, Il sistema costituzionale delle fonti del diritto, Torino, 1984, p. 208

Anteprima della Tesi di Raffaele Errico

Anteprima della tesi: Il potere regolamentare delle autorità indipendenti, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Raffaele Errico Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5390 click dal 01/04/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.