La videoscrittura: riflessione sulla lingua e produzione del testo.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5PREMESSA Dalla sua prima comparsa nelle scuole, il computer ha suscitato reazioni diverse negli insegnanti: si andava da manifestazioni di facili entusiasmi a evidente scetticismo o timore nei confronti di uno strumento a molti ancora sconosciuto. A partire dagli anni Ottanta, il PC è stato inserito nel contesto scolastico portando con sé un alone stereotipato di complessità d’uso che rendeva ancora più difficile l’approccio a chi non possedeva particolari competenze informatiche. Tutto ciò ha scoraggiato la maggior parte dei docenti, i quali si sentivano di conseguenza, sfiduciati nei confronti di queste nuove strumentazioni ancora troppo complesse e strutturate. E’ negli anni Novanta che l’inserimento del computer a scuola riceve un maggior impulso, facilitato anche dallo sviluppo di un nuovo sistema di comunicazione a distanza: la possibilità di comunicare, ha dato modo agli insegnanti, di superare lo scetticismo e di favorire una atteggiamento positivo nei confronti delle tecnologie. Da un uso esclusivamente “gestionale”, dove l’insegnante utilizzava il pc solo per facilitare il lavoro burocratico (compilazione del registro, stesura delle prove di verifica, ecc…), si è passati a considerare il computer come uno strumento che potesse venire incontro alle esigenze del docente, ma soprattutto dello studente, trasformandosi in uno strumento facilitatore dell’apprendimento. In principio, il computer in classe veniva usato per rendere più semplice l’esecuzione dei compiti, ma lo sviluppo della multimedialità 1 ha aperto la strada alla sperimentazione di situazioni stimolanti rispetto alle competenze cognitive e metacognitive degli allievi. Il valore educativo degli strumenti informatici e multimediali sta nel fatto che stimolano principalmente l’esercizio di funzioni e non l’apprendimento di contenuti, oltre ad ampliare le azioni educative: la raccolta e la gestione di dati e documenti, la possibilità di trasformare le informazioni, ossia l’apprendimento di forme attive di 1 Talamo A. (a cura di), Apprendere con le nuove tecnologie, La Nuova Italia, 2000

Anteprima della Tesi di Anna Santon

Anteprima della tesi: La videoscrittura: riflessione sulla lingua e produzione del testo., Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Anna Santon Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2743 click dal 05/04/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.