Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cosa bolle in pentola? Il caso Barilla: 125 anni di comunicazione sempre al dente.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

centro di una fotografia di gruppo del 1921: c’è Riccardo Barilla, ci sono gli operai e gli impiegati dell’azienda. Il garzone è presente, poi, nella carta intestata, nei cataloghi, nelle confezioni, nella réclame. Per quanto riguarda la réclame, la Barilla non è estranea agli avvenimenti storici e nel 1914 crea un calendario per celebrare la guerra in Libia. Nel calendario vengono ritratte alcune scene della guerra d’Africa e si trova la presenza del solito marchio. L’accostamento del marchio alle scene di guerra ha il preciso sscopo di coinvolgere emotivamente il pubblico e di legare il proprio marchio alla memoria storica collettiva. La comunicazione della Barilla nel ventennio fascista si avvale sia degli elementi tradizionali, ossia mezzi e strategie generalmente in uso nel periodo (calendari, manifesti...), sia di un elemento altamente innovativo che anticipa una tendenza più moderna: il lancio della pasta Fosfina. Analizziamo: 1. La comunicazione tradizionale 2. il lancio di pasta Fosfina 1. L’immagine più veicolata dalla Barilla anche nel ventennio fascista è quella del solito marchio: il putèn che versa un gigantesco uovo in una madia colma di farina. Questo marchio viene usato nei manifesti, negli annunci stampa, nelle cartoline postali. Un mezzo molto usato da Barilla è il calendario.

Anteprima della Tesi di Valentina Grasso

Anteprima della tesi: Cosa bolle in pentola? Il caso Barilla: 125 anni di comunicazione sempre al dente., Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Valentina Grasso Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9581 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.