Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le funzioni penali del Giudice di Pace. Un'indagine esplorativa nel distretto di Oristano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Le funzioni penali del Giudice di pace 10 1. Introduzione alle leggi Si è detto che la riforma trova fondamento, a seguito di un lungo e tormentato iter parlamentare, in due istituti basilari, la Legge delega n. 468 del 1999 e il Decreto legislativo n. 274 del 2000. All’interno del primo provvedimento, attraverso il quale, lo ribadiamo, viene attuata la modifica della legge istitutiva del giudice di pace e viene data delega al governo in materia di competenza penale dello stesso, gli articoli di maggiore spessore per la riforma e che maggiormente sono stati analizzati e dibattuti dai cultori della materia sono quelli contenuti nel Capo II, in particolare, l’art. 14 che prevede la “delega al governo in materia penale”, da esercitarsi entro otto mesi dalla data di entrata in vigore della legge; l’art. 15 che individua le materie di competenza, definite secondo criteri quantitativi e qualitativi; l’art. 16 che ridisegna l’apparato sanzionatorio delle fattispecie delittuose conferite al giudice di pace in ambito penale ; l’art. 17 che regola gli aspetti procedurali e infine l’art. 18 che contiene la modifica all’art. 593 del Codice di procedura penale 3 . E’ attraverso la Legge delega che il procedimento penale davanti al giudice di pace riceve una prima configurazione nell’ottica, innanzitutto, della sua massima semplificazione e con una particolare rilevanza per gli esiti conciliativi e risarcitori-riparativi a cui esso dovrà mirare soprattutto nell’ambito dei reati perseguibili a querela, per i quali si richiede l’estensione, e che costituiranno la principale materia di intervento per il giudice di pace e il campo privilegiato di 3 “All’articolo 593 del Codice di procedura penale, il comma 3 è sostituito dal seguente: “3. Sono inappellabili le sentenze di condanna relative a reati per i quali è stata applicata la sola pena pecuniaria e le sentenze di proscioglimento o di non luogo a procedere relative a reati puniti con la sola pena pecuniaria o con pena alternativa”.

Anteprima della Tesi di Maria Francesca Mele

Anteprima della tesi: Le funzioni penali del Giudice di Pace. Un'indagine esplorativa nel distretto di Oristano, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Maria Francesca Mele Contatta »

Composta da 314 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1923 click dal 06/04/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.