Skip to content

La Cina tra globalizzazione e democratizzazione

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 In secondo luogo, la Cina non è un paese omogeneo poiché presenta situazioni differenti nelle varie parti di cui si compone, né sembra particolarmente coeso: sono le regioni meridionali quelle che trainano l’economia e nelle quali si concentrano le attività imprenditoriali private, le migliori infrastrutture ed i più alti livelli di reddito pro-capite e che godono delle maggiori risorse idriche, mentre è in quelle centro-settentrionali, dove si concentrano l’attività agricola ed i combustibili fossili, la gente è più povera, le industrie sono per lo più di proprietà pubblica (anche se specie nelle regioni centrali cresce l’afflusso di investimenti esteri e l’attenzione delle politiche governative) e l’ambiente naturale è più devastato, con un deserto che avanza rapidamente e risorse idriche assenti e/o presenti ed in rapido esaurimento od inquinate; vi è dunque una sperequazione nelle condizioni reddituali tra campagna e città; il paese presenta tendenze separatiste nelle regioni autonome di Xinjiang e Tibet e tendenze protezionistiche a livello provinciale, con barriere doganali interprovinciali che alla luce delle norme WTO dovranno essere abolite. Come è vista, invece, la Cina dagli altri attori internazionali? E che ruolo occupa nello scenario mondiale? Sostanzialmente, si possono distinguere due visioni della Cina a livello internazionale, a seconda che si voglia sottolineare cosa questo paese abbia da dare oppure cosa voglia pretendere, una ripartizione che per sommi capi corrisponde ad una distinzione tra un atteggiamento ottimista e fiducioso da una parte e timoroso e diffidente dall’altra nei confronti del ruolo che questo paese riveste o potrebbe rivestire a livello mondiale. Secondo gli ottimisti, la Cina è ormai diventato un perno dell’economia mondiale, è ormai un paese che con l’adesione alla WTO è stato guadagnato in maniera irreversibile alla causa della globalizzazione economica ed è soprattutto un’opportunità da sfruttare e dalla quale farsi coinvolgere; infatti, quegli attori internazionali governativi e non che intrattengono rapporti economici con il paese asiatico e che da questi hanno tratto vantaggi (soprattutto i paesi dell’estremo oriente asiatico) focalizzano il proprio interesse sulla sua rapida crescita economica e sugli aspetti ad essa connessi: la convenienza di delocalizzarvi la produzione per la presenza di manodopera instancabile ed a basso costo; la crescita della domanda cinese di prodotti esteri (beni finiti, semilavorati, componenti da assemblare, beni strumentali, materie prime di qualsiasi tipo) che stimola in maniera decisa l’economia regionale e mondiale; un mercato interno che con la progressiva crescita dei redditi individuali sarà in grado di assorbire prodotti di qualità e/o contenuto tecnologico sempre maggiore. Inoltre, gli ottimisti tendono a sottolineare i miglioramenti che i processi di riforma delle aziende e delle banche pubbliche intrapresi dal governo hanno permesso di ottenere, ed hanno fiducia che la situazione interna, precaria ma in miglioramento, in materia di diritti umani e libertà fondamentali individuali possa continuare a migliorare mano a mano che si procede nell’apertura del paese alle influenze del mondo esterno.
Anteprima della tesi: La Cina tra globalizzazione e democratizzazione, Pagina 4

Indice dalla tesi:

La Cina tra globalizzazione e democratizzazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Pipitone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Internazionale e Comunitario
  Relatore: GiuseppeSacco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 238

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cina
cina e giappone
cina e india
cina e russia
cina e stati uniti
cina e usa
commercio con la cina
democratizzazione
globalizzazione
investimenti in cina

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi