Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Portali Web. Viaggio nella Rete A/R.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. Il “Big Bang” virtuale 14 1.3. Le Metafore della Rete: cosa sono e perché le usiamo Sintetizzando molto la metafora può essere descritta come una parola-immagine. Più esattamente la metafora è una parola che viene sostituita con un’altra per mezzo di una trasposizione simbolica di immagini. 39 Ad esempio, dire “è un leone” (metafora) significa che la persona di cui si sta parlando è come un leone (similitudine), cioè è coraggioso e forte come un leone. La metafora permette, per mezzo della similitudine, lo spostamento del significato e di parte delle proprietà di un oggetto ad un altro. Metaforizzare è, quindi, fondamentalmente esprimersi per immagini, per simboli. Tali simboli poi vengono espressi verbalmente o visivamente per mezzo di figure retoriche, tra le quali le metafore sono le più usate e forse le più potenti. Esse arricchiscono di significati i pensieri e i discorsi. L’uomo usa quotidianamente le metafore, la maggior parte delle volte in modo inconscio, quando parla, scrive (metafore verbali), anche quando disegna, fotografa, ecc. (metafore visive). Il sistema concettuale umano funziona proprio secondo schemi metaforici. Infatti, la mente umana ha capacità di astrazione e simbolizzazione, ed è per mezzo dei simboli che elabora i propri codici comunicativi con i quali gli individui interagiscono. Il sistema concettuale sta alla base del modo in cui l’essere umano impara a conoscere e ad interagire con la realtà che lo circonda. Attraverso i concetti le persone categorizzano la realtà, costruiscono ipotesi e modelli di comportamento utili per la sopravvivenza. 40 Il mondo dell’Informatica non è esente dall’uso delle metafore, anzi è un settore che ne è intessuto. A partire dalla metafora del “cervello elettronico” per indicare il computer, metafora usata inizialmente dagli scienziati come “fonte di linee di ricerca” utili per costruire macchine sempre più simili all’uomo e alle sue capacità, poi in seguito usata dalla cultura popolare. Questa

Anteprima della Tesi di Cristina Fois

Anteprima della tesi: I Portali Web. Viaggio nella Rete A/R., Pagina 12

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Cristina Fois Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3042 click dal 13/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.