Cipro: oltre la mediazione. Un trentennio di fallimenti e la speranza di un compromesso europeo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I – Cipro: dal problema coloniale al coinvolgimento delle potenze straniere 12 greche come liberatori, tornassero in Grecia. Il leader greco Venizelos, tuttavia, si batté energicamente affinché la minoranza greca di Istanbul, Imbro e Tenedo ed il Patriarcato greco-ortodosso fossero esentati dallo scambio di popolazioni, poiché era importante per i greci preservare il legame storico con la vecchia capitale bizantina. L’accordo siglato a Losanna stabilì che tutti i greci insediatisi ad Istanbul prima dell’ottobre 1918 (gli établis), circa 110.000, fossero esentati dallo scambio e, parallelamente, fu concordato la stessa cosa per la comunità turca della Tracia occidentale, complessivamente 120.000 persone. 8 La decisione di stabilire la religione come criterio fondamentale nella definizione della nazionalità ebbe conseguenze gravi: numerosi gruppi di popolazioni cristiano-ortodosse turcofone che risiedevano in Asia minore (i cosiddetti karamanlìdes) furono inclusi nello scambio, nonostante la maggior parte tra loro non conoscesse una parola di greco. Allo stesso modo, i musulmani di lingua greca di Creta, discendenti delle famiglie che si erano convertite all’Islam nel diciassettesimo secolo, furono trasferiti in Turchia. Complessivamente 1.100.000 profughi cristiani si riversarono in Grecia, contro circa 380.000 musulmani che la lasciarono. Una tale migrazione non poteva che avere profonde conseguenze sociali e politiche, soprattutto in uno stato ancora povero e non industrializzato come la Grecia. I problemi principali riguardarono i ceti medi che, fuggendo dall’Anatolia, avevano abbandonato ogni proprietà: solo alcuni riuscirono nell’ impiego delle loro capacità imprenditoriali in Grecia, ma la maggior parte finì con l’ingrossare l’enorme schiera di operai a buon mercato che vivevano nei grandi centri urbani come Atene e Salonicco. _________________________ 8 T. Bahcheli, Greek-Turkish Relations since 1955, op. cit., pp. 169-170.

Anteprima della Tesi di Manuela Moy

Anteprima della tesi: Cipro: oltre la mediazione. Un trentennio di fallimenti e la speranza di un compromesso europeo, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuela Moy Contatta »

Composta da 349 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2199 click dal 07/04/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.