Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cipro: oltre la mediazione. Un trentennio di fallimenti e la speranza di un compromesso europeo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I – Cipro: dal problema coloniale al coinvolgimento delle potenze straniere 15 Internazionale di Giustizia (CIG) de L’Aja per la risoluzione del contenzioso, la Turchia rifiutò di firmare l’accordo di compromesso necessario in questo tipo di procedura. Dunque la Grecia si rivolse al Consiglio di Sicurezza dell’ONU, il 10 agosto 1976, sostenendo che: “following … repeated flagrant violations by Turkey of the sovereign right of Greece in the Continental Shelf of the Aegean, a dangerous situation has been created threatening international peace and security” 14 . Allo stesso modo, la Grecia adì la CIG affinché definisse i diritti di sfruttamento della piattaforma continentale dell’Egeo ed assumesse la delimitazione dell’Egeo tra Turchia e Grecia. 15 Nel 1976 Grecia e Turchia raggiunsero una sorta di modus vivendi concordando, con la Dichiarazione di Berna, l’adozione di un set di procedure bilaterali e l’astensione da ogni tipo di esplorazione nelle aree poste al di fuori delle rispettive acque territoriali, ma il congelamento provvisorio della disputa sull’Egeo durò solo per pochi anni, al termine dei quali i contendenti tornarono alle posizioni originarie. La Grecia accolse favorevolmente le disposizioni della Convenzione sul Diritto del Mare firmata nel 1982 e le conclusioni raggiunte dalla Terza Conferenza sul Diritto del Mare (UNCLOS III), nel corso della quale la Grecia “sided with the group supporting the equidistance-median line rule of the 1958 Convention on the Continental Shelf”, poiché l’adozione di questo criterio le avrebbe assegnato una quota più estesa del sottosuolo dell’Egeo, ed ottenne un largo appoggio all’Articolo 121 (2) della Convenzione, che stabilisce che le isole “generate continental shelves and exclusive economic _________________________ 14 N. A. Deloukas, The controversy between Greece and Turkey in the Aegean Sea, “Issues and Studies”, Vol. 16, No. 1, January 1980, p. 74. 15 D. M. Sakellariou, Controversy in the Aegean : some legal possibilities, “Conflict Studies Journal at the University of new Brunswick”, op. cit., p. 4.

Anteprima della Tesi di Manuela Moy

Anteprima della tesi: Cipro: oltre la mediazione. Un trentennio di fallimenti e la speranza di un compromesso europeo, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuela Moy Contatta »

Composta da 349 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2198 click dal 07/04/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.