Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cipro: oltre la mediazione. Un trentennio di fallimenti e la speranza di un compromesso europeo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 5 nella stabilizzazione del fianco sud-est dell’Europa, poiché non considera leve altrettanto importanti quali la cooperazione economica, politica e sociale. L’Unione Europea rappresenta, dunque, l’organismo migliore per contribuire all’eliminazione delle fonti d’instabilità nel Mediterraneo, grazie all’avvio, seppur non brillante, del Partenariato Euro-Mediterraneo. Questa significativa iniziativa diplomatica è infine presentata nel quarto capitolo, che descrive come, dopo aver giocato per quasi un ventennio un ruolo di timido mediatore, l’Unione Europea sia diventata il principale attore sul piano diplomatico, avendo avviato i negoziati per l’adesione con la Repubblica di Cipro ed avendo chiarito che il mancato raggiungimento di una soluzione entro dicembre 2002 non rappresenterà un ostacolo all’ingresso dell’isola tra gli Stati Membri. Tale decisione non è tuttavia condivisa all’unanimità negli ambienti diplomatici europei, che in alcuni casi condividono la convinzione che l’ingresso della Repubblica costituirà l’evento necessario e sufficiente a catalizzare una soluzione costituzionale, ma in altri richiamano all’importanza di una soluzione che preceda l’ingresso dell’isola. L’ingresso dell’isola nell’UE entro il 2004, decisione estremamente probabile alla luce degli ottimi parametri economici che pongono il paese in cima alla lista dei candidati, richiama alla nostra attenzione una serie di questioni non meno importanti per l’Unione, quali il persistere di costanti violazioni dei diritti umani sull’isola, in particolare nella parte sottoposta ad occupazione turca, e l’evolversi delle relazioni con la Turchia, la cui adesione sembra allontanarsi ulteriormente nel tempo proprio a causa della posizione sostenuta da Ankara sul dossier Cipro. Infine mi è parso importante indicare i nuovi orientamenti della politica europea nel Mediterraneo. Il Partenariato Euro-Mediterraneo privilegia infatti le relazioni economiche, sociali e culturali tra gli stati ed

Anteprima della Tesi di Manuela Moy

Anteprima della tesi: Cipro: oltre la mediazione. Un trentennio di fallimenti e la speranza di un compromesso europeo, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuela Moy Contatta »

Composta da 349 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2198 click dal 07/04/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.