Spesso, ma non sempre, l'apparenza inganna. Reputazione e pettegolezzo come forme di controllo sociale.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione Queste figure, che detengono uno status particolare, possono rivelarci chiaramente ciò che altre persone non si permettono di comunicarci perché moralmente scorretto. Tra le svariate funzioni del pettegolezzo infatti, c’è anche quella di veicolare gli ammonimenti e le considerazioni che il “buon senso” sconsiglia di rendere esplicite. Tramite il pettegolezzo, spesso dopo molte “peripezie”, il messaggio arriva ugualmente a destinazione, con il vantaggio di non dover affrontare direttamente un argomento ritenuto spiacevole. In conclusione, l’ultimo aspetto che mi permette di trattare insieme pettegolezzo e reputazione: entrambe rappresentano una forte critica alla teoria della società di massa. Secondo questa tesi, a causa delle dimensioni, la società di massa sarebbe necessariamente organizzata secondo modalità del tutto differenti da quelle che possono funzionare in una comunità dalle dimensioni ridotte. Ciò implicherebbe l’assenza dei pettegolezzi e delle reputazioni, in quanto richiedono come requisito per la propria esistenza le reti sociali che si formano tra gli individui (quelle che, secondo questa teoria, si sarebbero dissolte). La teoria della società di massa ha goduto di grande influenza, ma non è mai stata dimostrata ed il perdurare della presenza di pettegolezzi e reputazioni rappresenta l’evidenza della sua fallacia. Per dirla con il titolo del volume di Fischer [1981], ancora oggi “viviamo fra amici” e, si dovrebbe aggiungere, potenziali nemici [Bailey, 1971]. 3

Anteprima della Tesi di Chiara Androne

Anteprima della tesi: Spesso, ma non sempre, l'apparenza inganna. Reputazione e pettegolezzo come forme di controllo sociale., Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Chiara Androne Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5165 click dal 05/04/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.