Le attività di ricerca e sviluppo nel settore delle biotecnologie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 NOTA METODOLOGICA La biotecnologia è considerata, giustamente, come una delle tecnologie chiave del ventunesimo secolo. Infatti, la tecnologia che si fonda sulla manipolazione del materiale genetico, trova applicazione in settori come quello della salute, dell’agricoltura, dell’alimentazione e della salvaguardia dell’ambiente dai quali dipende in maniera determinante la qualità della vita dell’uomo. In particolare, il lavoro ha ad oggetto l’applicazione delle biotecnologie nel settore farmaceutico e, nello specifico, nell’ambito della ricerca e sviluppo dei farmaci. La ricerca, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione dei farmaci sono le attività proprie dell’impresa farmaceutica che, a seguito della diffusione dell’impiego delle biotecnologie, ha visto differenziare le imprese farmaceutiche tradizionali da quelle biotecnologiche. Per tale motivo, accanto alle imprese farmaceutiche tradizionali, che si caratterizzano per avere il presidio delle competenze scientifiche di base nella chimica farmaceutica ed una rete produttiva e distributiva efficiente, si pongono le più recenti imprese biotecnologiche che si occupano di mettere a frutto nel campo farmaceutico le scoperte biotecnologiche svolgendo un’attività di R&S decisamente più efficace ed efficiente di quella che si avvale delle tecnologie tradizionali.

Anteprima della Tesi di Natalia Vela

Anteprima della tesi: Le attività di ricerca e sviluppo nel settore delle biotecnologie, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Natalia Vela Contatta »

Composta da 224 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8370 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.