Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le attività di ricerca e sviluppo nel settore delle biotecnologie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Capitolo I LA BIOTECNOLOGIA Sommario: 1 Definizione e ambiti di applicazione delle biotecnologie. -2 Imprese farmaceutiche e biotecnologiche. -3 Nascita e sviluppo di imprese biotecnologiche. 1 Definizione e ambiti di applicazione delle biotecnologie La parola “biotecnologia” indica la tecnologia che utilizza organismi viventi allo scopo di ottenere prodotti o servizi utili all'uomo 1 . La biotecnologia non è nuova perché da migliaia di anni gli uomini manipolano gli organismi viventi per soddisfare i propri bisogni. Infatti esiste una biotecnologia tradizionale impiegata dall'uomo sin dall’antichità per ottenere la lievitazione del pane, per produrre il formaggio, la birra ed il vino con la fermentazione 2 . 1 C.SPALLA Le biotecnologie in Italia e nel mondo. La bioindustria italiana e la sfida all’innovazione, Roma, 1996, p.2 ove si legge che in anni recenti l'uso sempre più diffuso del termine ”biotecnologia” (per lo più nella sua variante plurale) soprattutto da parte dei media ne ha modificato e esteso il significato (senso lato) sino a portarlo a coincidere con quello di "qualunque applicazione o conoscenza legata agli sviluppi della biologia (umana, animale o vegetale)". 2 Il biochimico francese Louis Pasteur dimostrò che la fermentazione era determinata dalla presenza di specifici microrganismi. Il lavoro di Pasteur non rivoluzionò soltanto le tecnologie di produzione della birra,del vino, dei formaggi e del pane (ad esempio, escludendo alcuni ceppi di microrganismi che avrebbero potuto contaminare gli alimenti e causare gravi adulterazioni), ma servì anche come indicazione del fatto che altri composti chimici potevano essere prodotti con l'impiego dei microrganismi.

Anteprima della Tesi di Natalia Vela

Anteprima della tesi: Le attività di ricerca e sviluppo nel settore delle biotecnologie, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Natalia Vela Contatta »

Composta da 224 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8343 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.