Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli di giurisdizione amministrativa in Italia e nei paesi dell'Unione Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 2. LA SITUAZIONE ITALIANA NELLO STATO PRE-UNITARIO In Italia il sistema francese del contenzioso era stato introdotto con le conquiste napoleoniche, successivamente, tale sistema venne per pochi anni eliminato, ad eccezione del ducato di Parma, dove Maria Luisa d'Austria, moglie di Napoleone, mantenne il contenzioso. A distanza di pochi anni dal Congresso di Vienna, il sistema venne nuovamente ricostituito in quasi tutti gli Stati. Il sistema che più ci interessa è quello di giustizia amministrativa del Regno Sardo-Piemontese: con l’editto 18 agosto 1831 il Re Carlo Alberto costituì un Consiglio di Stato, con funzioni consultive articolato in 3 sezioni: sezione dell’interno; sezioni di Giustizia, Grazia e di affari ecclesiastici; sezione di Finanza. Con lo stesso editto fu stabilito che il parere del Consiglio di Stato era obbligatorio prima dell’adozione di determinati atti come ad esempio

Anteprima della Tesi di Antonio Novelli

Anteprima della tesi: Modelli di giurisdizione amministrativa in Italia e nei paesi dell'Unione Europea, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Novelli Contatta »

Composta da 219 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3569 click dal 08/04/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.